Press
Agency

In Francia 100 veicoli per controllare il canale della Manica

Quad, barche e auto serviranno a reprimere i flussi migratori verso il Regno Unito

Il governo francese ha disposto l'acquisto di altri 100 veicoli per monitorare la meglio i flussi migratori illegali nel canale della Manica e impedire l'attraversamento verso il Regno Unito. È il frutto di un accordo tra i due Paesi che ha l'obiettivo di interrompere il traffico illegale di esseri umani che spinge decine di migliaia di persone ogni anno viaggiare su piccole barche con destinazione Inghilterra.

Nonostante la crisi diplomatica tra i due Paesi -per via della contesa sulle zone di pesca dopo Brexit- Parigi ieri ha annunciato di aver speso oltre 10 milioni di Euro per acquistare veicoli quad, fuoristrada 4X4, barche e altri strumenti destinati alla repressione dei flussi migratori. Almeno 20 mezzi sono stati già consegnati mentre la parte restante sarà affidata ai servizi di sicurezza nel corso del 2022.

L'iniziativa ha sollevato le critiche di varie associazioni per i diritti umani di entrambe le sponde della Manica. Secondo gli ultimi dati il numero di migranti che hanno attraversato lo stretto nel 2021 si è triplicato rispetto al 2020. Intanto almeno 886 persone hanno raggiunto il Regno Unito nella giornata di sabato, portando il totale a più di 25.700 persone giunte nel corso di questo anno.

Suggerite

Il settore auto in Spagna guida il rallentamento dell'economia

Più di 100.000 auto devono ancora essere consegnate ai loro acquirenti

La crisi della domanda di beni e servizi in Spagna determinerà un rallentamento dell'economia pari a 1,2 punti. Ed è proprio il settore automobilistico a guidare il trend. Basti pensare che più di... segue

Aci: torna in positivo a novembre il mercato dell’auto usata

Ma le radiazioni delle quattro ruote calano del 22%

Torna in terreno positivo a novembre il mercato dell’usato. I passaggi di proprietà delle autovetture al netto delle minivolture (trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al... segue

La strategia cinese sull'auto elettrica punta sull’Europa

l 60% dei veicoli nel mondo assemblati in Cina, che detiene il 45% di brand

Sono circa 3 milioni i veicoli elettrici venduti nel nel 2021 in tutto il mondo. Si tratta di una buona notizia in fatto di sostenibilità ambientale, nella delicata transizione industriale dal motore... segue