Press
Agency

Il bus elettrico Citymood arriva anche a Bologna

Lepore (sindaco): "Occorre una filiera e sull’elettrico l’Italia sia competitiva"

L’ultima fabbrica italiana di autobus torna a marciare e la Breda tenta il rilancio con l’elettrico. Intoro al veicolo una piccola folla di curiosi si è radunata in piazza Nettuno. Il Citymood 12e, prodotto dalla locale Menarinibus, è lungo 12 metri ed è stato pensato e progettato nel capoluogo emiliano, mentre la produzione è affidata allo stabilimento di Avellino di Industria italiana autobus.

"Non avrei mai detto che mi sarei commosso vedendo un autobus". Adesso occorre mettere sul piatto denaro: "Va rilanciato l’impegno dello Stato e degli investitori sull'industria italiana degli autobus. C’è bisogno di guardare questo settore in una logica di filiera e sull’elettrico bisogna che l’Italia sia competitiva". Lo ha dichiarato il sindaco di Bologna, Matteo Lepore, in occasione della presentazione del veicolo elettrico, ricordando anche le battaglie fatte per salvare l'azienda locale Breda nei tempi più difficili.

"La fabbrica era ammalorata", ha ricordato l'amministratore delegato di Ansaldo-Breda, Antonio Liguori, "siamo partiti con la ristrutturazione degli edifici e la rivisitazione di tutta la gamma prodotti, arrivando con grande orgoglio a presentare queste due macchine. Sono il nostro fiore all’occhiello e rappresentano la miglior sinergia possibile tra Bologna, la testa, e Flumeri, il braccio operativo. Questo è solo l’inizio".

Suggerite

Sindacati in allarme per la gigafactory di Termoli

Preoccupazione dopo che Tavares ha detto: "Non abbiamo ancora concluso"

I sindacati italiani sono in allarme. A scatenare la preoccupazione (e le reazioni) sono state le parole del ceo Carlos Tavares che, in un'intervista, ha messo in dubbio la realizzazione della gigafactory... segue

La rumba delle nomine risuona in Campidoglio

Il Comune vuole allargare il cda di Atac. In ballo anche il ruolo di dg di Ama

L'ultima idea, secondo tanti l'ultima "trovata" del Comune di Roma, è allargare il consiglio di amministrazione di Atac. Non tre ma cinque rappresentanti. In realtà non si tratta di una notizia d... segue

L'Europa vuole raddoppiare produzione chip auto

A febbraio la presentazione del Chip Act per stimolare la nascita di nuove fabbriche

La Commissione europea ha fatto sapere nelle scorse ore che Bruxelles presenterà a febbraio il Chip Act, un atto legislativo che modificherà le regole su gli aiuti di Stato per incentivare i Paesi membri a... segue