Press
Agency

Il piano di Milano: piste ciclabili fino all’Idroscalo

I lavori partiranno a febbraio e si concluderanno a giugno 2022

Il consiglio della città metropolitana di Milano ha approvato in questi giorni il piano "Cambio", che nei prossimi anni prevede l'apertura di 24 cantieri per costruire altrettanti tratti di piste ciclabili che consentiranno ai cittadini di raggiungere l'Idroscalo in bicicletta. Tra l'altro, una grande novità prevista dal progetto è la realizzazione di 4 greenway, ovvero ciclovie che attraverseranno tutto il territorio provinciale.

"Nei prossimi anni investiremo 225 milioni di Euro per realizzare una rete capillare di piste ciclabili che si integreranno alla altre modalità di spostamento esistenti. Lo scopo è colmare il gap che abbiamo rispetto alle aree metropolitane europee più virtuose. Si tratta di un progetto unico in Italia, perché è il primo ad essere corredato di un documento organico che metterà in collegamento tutti i 133 Comuni del nostro territorio". Esprime soddisfazione il consigliere delegato alla Mobilità della comune di Milano, Beatrice Uguccioni.

Da Milano all'Idroscalo sono previste un totale di 750 km di nuove infrastrutture: dalla fibra ottica per illuminare di notte il passaggio dei ciclisti, ai parcheggi, passando per le stazioni di sosta per i cicloamatori. I lavori partiranno a febbraio e si concluderanno a giugno 2022.

Collegate

Il sindaco di Milano vuole una ciclabile senza parcheggi

Sala: "I grandi viali internazionali sono sempre senza parcheggi: anche noi ci possiamo arrivare"

Pensavamo di avere risolto il problema della pista ciclabile di Corso Buenos Aires a Milano. E invece no, la ciclabile torna a fare parlare di sé. Ad agosto scorso, un esposto del Codacons chiedeva il... segue

Suggerite

Sindacati in allarme per la gigafactory di Termoli

Preoccupazione dopo che Tavares ha detto: "Non abbiamo ancora concluso"

I sindacati italiani sono in allarme. A scatenare la preoccupazione (e le reazioni) sono state le parole del ceo Carlos Tavares che, in un'intervista, ha messo in dubbio la realizzazione della gigafactory... segue

La rumba delle nomine risuona in Campidoglio

Il Comune vuole allargare il cda di Atac. In ballo anche il ruolo di dg di Ama

L'ultima idea, secondo tanti l'ultima "trovata" del Comune di Roma, è allargare il consiglio di amministrazione di Atac. Non tre ma cinque rappresentanti. In realtà non si tratta di una notizia d... segue

L'Europa vuole raddoppiare produzione chip auto

A febbraio la presentazione del Chip Act per stimolare la nascita di nuove fabbriche

La Commissione europea ha fatto sapere nelle scorse ore che Bruxelles presenterà a febbraio il Chip Act, un atto legislativo che modificherà le regole su gli aiuti di Stato per incentivare i Paesi membri a... segue