info

directions_carFincantieri e Ibm insieme per il monitoraggio delle autostrade

Firmato un accordo pluriennale per attivazione di un sistema di nuova generazione per il monitoraggio delle infrastrutture

Fincantieri NexTech, controllata di Fincantieri e solution provider nei settori dell’informatica e dell’elettronica, ha firmato con Autostrade Tech, società del gruppo Autostrade per l’Italia (Aspi), e Ibm, un accordo pluriennale per l’attivazione, la commercializzazione e la manutenzione congiunta di un sistema di nuova generazione per il monitoraggio e la sicurezza delle infrastrutture autostradali, che entrerà in esercizio sulla rete Aspi alla fine del mese. L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle attività di Aspi, che ha da tempo dato avvio a un progetto finalizzato alla sorveglianza di ponti, viadotti, cavalcavia e gallerie della propria rete. Fincantieri NexTech, che annovera competenze in aree come l’optronica, le telecomunicazioni, l’information technology e la cybersecurity, è stata dunque individuata come partner tecnologico di riferimento per la realizzazione, la messa in esercizio e la manutenzione dell’infrastruttura tecnologica, nonché dei servizi accessori.

Tale piattaforma, basata sull’intelligenza artificiale di Ibm, si avvarrà dell’uso di droni, IoT (Internet of Things) e modellazione digitale 3D, per consentire la sorveglianza e il monitoraggio di oltre 4.500 opere presenti sulla rete autostradale, aumentando fortemente l’efficienza e la trasparenza dei processi. Le intese prevedono inoltre che il sistema sia messo a disposizione anche delle altre concessionarie autostradali a livello europeo e internazionale. Maggiori dettagli e una presentazione esaustiva del progetto verranno resi noti il 24 novembre nel corso di un evento in remoto al quale parteciperanno i vertici delle società firmatarie dell’accordo e delle loro controllanti.