Press
Agency

Il settore auto in Spagna guida il rallentamento dell'economia

Più di 100.000 auto devono ancora essere consegnate ai loro acquirenti

La crisi della domanda di beni e servizi in Spagna determinerà un rallentamento dell'economia pari a 1,2 punti. Ed è proprio il settore automobilistico a guidare il trend. Basti pensare che più di 100.000 veicoli devono ancora raggiungere i loro acquirenti. E adesso che gli occhi del mondo sono puntati sulla grande turbamento che la nuova variante Omicron può causare sui mercati, in attesa di conoscere il suo reale impatto, altri problemi possono minare ulteriormente la ripresa.

Uno dei segni più visibili della crisi globale è legata alla produzione insufficiente di semiconduttori, alla mancanza di container e a ritardi nelle spedizioni a causa del collasso dei porti causato dalla mancanza di camionisti. Per questo motivo la Banca di Spagna ieri ha diffuso le prime stime sugli effetti economici di questo stallo, che potrebbe costare a Madrid 0,2-0,3 decimi del Pil.

Inoltre, gli economisti hanno sottolineato che il colpo più duro arriverà nel settore dell'industria automobilistica, scossa da una carenza di semiconduttori che ha già causato numerose chiusure di fabbriche e mandato migliaia di lavoratori a casa integrazione temporanea. Questa minore produzione sta ritardando le consegne dei veicoli, al punto che, secondo l'associazione dei concessionari Faconauto, più di 100.000 auto devono ancora raggiungere i loro proprietari.

Suggerite

Sindacati in allarme per la gigafactory di Termoli

Preoccupazione dopo che Tavares ha detto: "Non abbiamo ancora concluso"

I sindacati italiani sono in allarme. A scatenare la preoccupazione (e le reazioni) sono state le parole del ceo Carlos Tavares che, in un'intervista, ha messo in dubbio la realizzazione della gigafactory... segue

La rumba delle nomine risuona in Campidoglio

Il Comune vuole allargare il cda di Atac. In ballo anche il ruolo di dg di Ama

L'ultima idea, secondo tanti l'ultima "trovata" del Comune di Roma, è allargare il consiglio di amministrazione di Atac. Non tre ma cinque rappresentanti. In realtà non si tratta di una notizia d... segue

L'Europa vuole raddoppiare produzione chip auto

A febbraio la presentazione del Chip Act per stimolare la nascita di nuove fabbriche

La Commissione europea ha fatto sapere nelle scorse ore che Bruxelles presenterà a febbraio il Chip Act, un atto legislativo che modificherà le regole su gli aiuti di Stato per incentivare i Paesi membri a... segue