info

cancel

directions_carNasce in Toscana l'autostrada per le biciclette

Unirà Firenze e Prato, larga 4 metri, sarà illuminata

Sta per nascere in Toscana la prima autostrada per le due ruote. Non sarà l'ennesima pista ciclabile che collega due punti della città. Al contrario sarà la infrastruttura Italia ad alta capacità che collegherà i circa 31 chilometri che separano due città: Firenze e Prato. Il progetto sta per diventare concreto dopo il via libera a maggioranza dal Consiglio comunale fiorentino che ha approvato le varianti urbanistiche necessarie alla sua costruzione. La larghezza della pista che sarà, di quattro metri consentirò di andare in bicicletta anche a velocità sostenute, consentirà il sorpasso degli utenti più lenti e il tracciato sarà il più possibile diritto e con il minor numero di incroci e attraversamenti possibile.

Insomma sarà al pari di una autostrada illuminata con un impianto di illuminazione dedicato con un sistema di sensori di presenza che permette l'accensione nelle ore notturne. Il progetto definitivo dell'opera era stato già approvato dalla città metropolitana di Firenze e una parte dei lotti fuori dal comune di Firenze è già stata assegnata. Il sindaco Dario Nardella ha spiegato che si tratterà di "una vera e propria superstrada ciclabile che unirà Firenze e Prato con caratteristiche che la differenziano in modo sostanziale dalle piste ciclabili ordinarie presenti sul territorio italiano". La nuova super-pista sarà destinata a usi differenti. Servirà agli utenti che abitualmente si spostano tra le due città per lavoro ma sarà un'attrazione anche per gli amanti della pedalata turistica.