Press
Agency

Diminuisce la pirateria nei mari del mondo

Nel 2021 solo 132 attacchi, il livello più basso dal 1994

Nel 2021 ci sono stati solo 132 attacchi di pirateria nel mondo, il livello più basso dal 1994. I dati arrivano dal rapporto annuale sulla pirateria dell'International Maritime Bureau, ente dell'Internaitonal Chamber of Shipping. L'anno scorso, in tutto il mondo, sono stati segnalati dall'Imb 132 episodi di pirateria e rapina a mano armata contro i mercantili: gli incidenti comprendono 115 navi imbarcate, 11 tentativi di attacco, cinque navi sottoposte a fuoco e una nave dirottata.

Secondo l'Imb, il calo degli incidenti è dovuto soprattutto all'azione di sorveglianza delle autorità locali. Come spiega il direttore dell'Imb, Michael Howlett, "sebbene la riduzione complessiva degli incidenti segnalati a livello globale sia accolta favorevolmente, l'Imb esorta gli stati costieri a riconoscere il rischio intrinseco della pirateria e delle rapine a mano armata e ad affrontare con fermezza questo crimine nelle acque della loro zona economica esclusiva".

Le regioni più pericolose restano, come da diversi anni a questa parte, le coste al largo della Nigeria e lo Stretto di Singapore, mentre quella che una volta era una zona pericolosa, il golfo di Aden nel Corno d'Africa, resta una regione relativamente tranquilla, anche se l'Imb Piracy Reporting Center sottolinea che transitare con un mercantile nel golfo di Aden resta sempre poco sicuro e incoraggia vigilanza e comandanti a stare in all'erta.

Golfo di Guinea (Nigeria)

Il calo degli attacchi nel Golfo di Guinea (Nigeria) è quello più ingente. Secondo l'Imb Piracy Reporting Center, gli atti di pirateria sono passati dagli 81 del 2020 a 34 nel 2021. Secondo gli esperti, nel Golfo di Guinea hanno avuto un impatto positivo la maggiore presenza di navi militari internazionali e la cooperazione con le autorità regionali, tramite il programma Deep Blue. 

Stretto di Singapore

Nello stretto di Singapore, altra zona calda per la pirateria, sono stati 35 gli incidenti totali nel 2021, in aumento del 50% sul 2020, il numero più alto dal 1992. Di questi, 33 rappresentano abbordaggi riusciti, anche se nella maggior parte dei casi si è trattato di furti, quindi senza rapimenti o eventi particolarmente violenti. Dei 35 incidenti, 13 risultano avvenuti con armi contundenti e solo in due sono state rilevate armi da fuoco. 

Indonesia

Allargando l'ottica dallo Stretto all'arcipelago indonesiano, l'Imb rileva nove casi nel 2021, in discesa dai 26 del 2020, il numero più basso dal 1993: quattro sono avvenuti al largo di Giacarta, per la maggior parte con armi contundenti e non da fuoco, e in un caso un marittimo è stato minacciato.

Sudamerica

I porti sudamericani in Brasile, Colombia, Ecuador e Perù e i porti in Messico e Haiti continuano a essere colpiti da rapine a mano armata in mare. Nel 2021 sono stati 36 gli incidenti segnalati, sei in più rispetto ai 30 del 2020. Trentuno navi sono state abbordate, la maggior parte all'ancora: a questo si aggiungono tre tentativi di abbordaggio e due navi che hanno subito degli spari. Gli incidenti all'ancoraggio nel porto peruviano di Callao sono più che raddoppiati, passando dagli otto del 2020 ai 18 del 2021. 

Suggerite

Piano trasporti. Mims: via alla stesura, in base a Pnrr e fondi Legge bilancio

Ministro istituisce apposita commissione

Per elaborare il nuovo piano generale dei trasporti e della logistica è stata istituita dal ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili (Mims), Enrico Giovannini, un’apposita commissione, coo... segue

L'Adsp mare Adriatico meridionale chiude un 2021 d'oro

Oltre 16,8 milioni di merci movimentate (+3%). Crocieristi in ripresa (+77,5%)

Bilancio record per il 2021 dei porti dell'Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Meridionale. Complessivamente, i cinque scali del sistema, (Bari, Brindisi, Barletta, Monopoli e Manfredonia)... segue

Porto di Bari da record

Chiuso il 2021 con +6,7% di tonnellate. Terzo scalo italiano per le crociere

I porti dell'Autorità di sistema portuale del mare Adriatico meridionale hanno chiuso il 2021 tutti in gran spolvero. Soprattutto quello di Bari si è rivelato lo scalo più competitivo: il suo 2021 si... segue