info

cancel

directions_carattach_fileMini Vision Urbanaut, l'auto progettata a partire dagli interni

Si tratta del primo veicolo in assoluto di questo tipo

Mini Vision Urbanaut: è questo il nome del veicolo progettato e lanciato dalla casa automobilistica Bmw, una innovazione davvero interessante e integrante per quel che riguarda il settore, le cui parole d’ordine sono versatilità e spazio. Le dimensioni sono ridotte, ma le premesse a dir poco ambiziose, anche perché questa vettura ha una particolarità unica. Si sta infatti parlando di una macchina che è stata creata partendo dall’interno verso l’esterno, qualcosa di unico. I designer hanno puntato tutto sull’abitabilità interna, mettendo invece “in secondo piano” quella esterna. In che modo? Le planimetrie sono state studiate e approfondite nel minimo dettaglio, senza dimenticare i modelli di legno in scala che hanno fatto capire come potevano essere le misure effettive. La realtà aumentata è stata ugualmente di grande aiuto per l’ottimizzazione successiva.

Si dice sempre che le dimensioni contano, in questo caso non si è proprio esagerato: la lunghezza è pari a 4,46 metri, inoltre gli interni possono essere sfruttati in vario modo per una libertà di movimento da fruire in maniera diversa dal solito. Quando il tragitto è stato compiuto e ultimato, la Mini Vision Urbanaut riesce a trasformarsi addirittura in un salotto con poche e semplici mosse, visto che i passeggeri hanno l’opportunità di entrare nell’abitacolo mediante una porta scorrevole realizzata per l’occasione. Non ci sono altre porte sul lato del conducente o sul lato del passeggero anteriore.I due sedili anteriori sono progettati per ruotare, mentre gli schienali possono essere ripiegati manualmente (sedile posteriore sinistro) e girati (sedile posteriore destro). Quando l'auto è ferma il cruscotto si abbassa e la zona del conducente diventa un confortevole angolo vivibile. In poche parole, le soluzioni non mancano, gli interni di un veicolo non saranno mai così importanti come in questo modello avveniristico.

photoFoto