info

cancel

directions_carL'appello degli industriali: "Nella manovra rinnovare gli incentivi al settore auto"

La richiesta di Confindustria nell'audizione in Parlamento

Rinnovare gli incentivi a settore delll’automotive. È una delle richieste che la Confindustria ha rivolto a governo e maggioranza nel corso dell'audizione parlamentare sulla manovra di bilancio per il 2021. Il plafond previsto nei precedenti decreti si è esaurito velocemente e pur avendo contribuito a rilanciare le vendite di auto nei mesi estivi non è stato rinnovato. Di qui, vista anche la frenata dell'economia per la seconda ondata della pandemia, l'associazione di viale dell'Astronomia ha chiesto all'esecutivo di ripensare al rifinanziamento dei bonus. Si tratterebbe di un'occasione per costruire una base per riqualificare la mobilità su base sostenibile, che faccia leva, tra le altre cose, sull’adeguamento ambientale dei mezzi di trasporto pubblico e privato. Non solo verso il mondo dell'auto si è rivolto l'appello degli industriali. Il direttore generale Francesca Mariotti ha poi aggiunto spiegato che "a proposito di trasporti i settori aereo, stradale e marittimo-portuale questi sono rimasti ai margini delle misure di indennizzo e ciò rischia di pregiudicare la continuità di molte imprese".