info

Transport press agency

directions_boatDebutta il nuovo fuoribordo Mercury Racing 360 Apx

Verrà usato nella Formula 1 motonautica

Il nuovo fuoribordo da competizione Mercury Racing 360 APX è un potente V8 a quattro tempi progettato per equipaggiare le imbarcazioni che si cimenteranno nel Campionato del mondo di Formula 1 motonautica (UIM F1H2O World Championship). 360 APX è il primo modello della nuova serie Apex di fuoribordo Mercury Racing, concepito per le competizioni in circuito, e sarà a disposizione delle squadre Racing qualificate a partire dalla seconda metà dell’estate 2020. “360 APX guiderà una nuova era di performance per la classe regina delle corse su imbarcazioni”, ha affermato Stuart Halley, direttore generale Mercury Racing. “Si tratta di un propulsore a quattro tempi longevo e a basse emissioni, capace di sviluppare performance straordinarie e che richiederà molta meno manutenzione rispetto al fuoribordo a due tempi attualmente in uso nel campionato del mondo di Formula 1 motonautica”.

Basse emissioni

Il campionato di Formula 1 motonautica è la principale serie internazionale di gare inshore, in cui imbarcazioni monoposto si sfidano all’interno di un circuito. Tale serie riunisce i team di F1 motonautica più quotati del mondo, che competono l’uno contro l’altro a bordo di catamarani con scafo a tunnel capaci di affrontare tornanti a oltre 145 km/h e di raggiungere velocità massime di 225 km/h in rettilineo. “Sono emozionato all’idea di vedere in azione il nuovo fuoribordo da competizione a basse emissioni targato Mercury Racing, pensato per affrontare le competizioni più impegnative”, ha dichiarato Raffaele Chiulli, presidente UIM. “Il motore, progettato con il contributo di UIM e H2O Racing, riduce sensibilmente le emissioni allo scarico e al tempo stesso vanta le doti di velocità ed emozione che i fan di questo sport si aspettano dalla classe regina delle gare in circuito.

Versione potenziata

360 APX deriva dal Mercury Racing 300R, e integra novità quali il sistema di iniezione, la sezione centrale e la messa a punto, come pure il nuovo pignone overdrive tarato per consentire all’albero dell’elica di raggiungere i 9600 giri/min. Completa il quadro un sistema di controllo digitale che permette una gestione fluida e precisa dell’acceleratore. 360 APX è abbinato a una versione potenziata del piede per fuoribordo Mercury Racing Super Speed Master (IV SSM). L’impianto del pignone overdrive è concepito per essere compatibile con vari rapporti al piede, il che consente ai team di scegliere il rapporto più adatto a ciascuna gara. La calandra superiore e le calotte che chiudono l’alloggiamento dell’albero di trasmissione sono realizzate in un leggero materiale composito di fibra di carbonio, mentre un robusto meccanismo di sgancio rapido e il sistema di tenuta agevolano l’accesso alla sezione centrale.