Press
Agency

Confermato sciopero benzinai

I sindacati chiedono un incontro con il presidente del Consiglio

Confermato lo sciopero dei benzinai per i giorni 25 e 26 gennaio 2023. Lo hanno annunciato questa mattina i sindacati dopo l'incontro con il ministro delle Imprese e del made in Italy (Mimit), Adolfo UrsoLe sigle hanno però ridotto la durata della protesta a 48 ore per andate incontro alla richiesta della Commissione di garanzia. Distributori di carburante chiusi quindi dalle ore 7:00 del 25 alle 19:00 del 26 gennaio.

"Il ministero ha fatto marcia indietro sulle promesse avanzate alle associazioni nei tavoli precedenti. Vogliamo incontrare la Meloni". "Non è nel nostro interesse chiudere gli impianti, ma se il Governo ha legittimamente deciso di alzare le accise non può fare scaricabarile su di noi", ha dichiarato Giuseppe Sperduto, presidente della Federazione autonoma italiana benzinai (Faib). 

Bruno Bearzi, presidente della Federazione italiana gestori impianti stradali carburante (Figisc) e della Associazione nazionale imprese servizi autostradali (Anisa), ha aggiunto: "Le risposte arrivate non ci soddisfano: non possiamo revocare questo sciopero perché non sono mutate le condizioni ed il messaggio che passa e che siamo i responsabili della speculazione".

Collegate

Governo annuncia app per i carburanti

Queste le cinque applicazioni più usate per trovare distributore più conveniente dietro casa

Il ministero delle Imprese e del made in Italy (Mimit), guidato da Adolfo Urso, ha fatto sapere che metterà a disposizione una applicazione gratuita per smartphone che consentirà agli automobilisti di c... segue

Governo alleggerisce stretta sui benzinai

Comunicazioni settimanali, più tolleranza su sanzioni e chiusure in caso di violazioni

Il ministero delle Imprese e del made in Italy (Mimit) intende alleggerire la stretta sui benzinai. L'obbligo di comunicazione dei prezzi dei carburanti potrebbe settimanale (e non giornaliero) e connesso... segue

Benzinai confermano sciopero 25 e 26 gennaio

La Finanza segnala 1000 stazioni, Agcm mette sotto accusa 5 grandi società petrolifere

I sindacati dei benzinai confermano lo sciopero del 25 e 26 gennaio. In cambio della revoca chiedono al Governo Meloni la riscrittura del decreto Trasparenza, considerato restrittivo per i gestori delle... segue

Antitrust: avviate istruttorie con ispezioni nei confronti di cinque società petrolifere

Irregolarità riscontrate su applicazione alla pompa di un prezzo diverso da quello pubblicizzato

Oggi l’Autorità garante della concorrenza e del mercato, con l’ausilio del Nucleo speciale Antitrust della Guardia di Finanza, ha svolto ispezioni nelle sedi delle società Eni SpA, Esso Italiana Srl,... segue

Governo spiega azione contro il caro-carburante

Meloni: "Con taglio accise non ci sarebbero stati altri aiuti" /VIDEO

Il presidente del Consiglio dei ministri italiano, Giorgia Meloni, ha pubblicato oggi un video per spiegare agli internauti le misure prese dal Governo per limitare il rincaro dei costi dei carburanti.... segue

Suggerite

"Sbloccare i fondi sulle colonnine di ricarica"

Appello al Governo dalle associazioni di settore per favorire transizione ad auto elettrica

Se si vuole promuovere l'auto elettrica in Italia occorre anzitutto potenziare le infrastrutture di ricarica, sia quelle pubbliche che quelle private. È risaputo. Ma sul fronte dei caricatori domestici... segue

Italia attira investimenti in manutenzione auto

Aumento di capitale da 1,7 milioni di Euro per piattaforma digitale

La piattaforma digitale CercaOfficina.it, che permette di ricevere preventivi e prenotare appuntamenti per riparare il proprio veicolo, ha varato un altro aumento di capitale pari a 1,7 milioni di Euro.... segue

In calo i prezzi dei carburanti

In modalità self la benzina costa 1,881 ed il diesel sta invece a 1,916 Euro/litro

Al ribasso i prezzi dei carburanti in Italia e prosegue la tendenza dei giorni precedenti. Il calo è più marcato sul diesel, mentre il prezzo della benzina è più stabile. È quanto emerge dall'elaborazione comp... segue