info

directions_carDal 2021 la revisione dell'auto costerà 10 Euro in più

Lo prevede una delle misure della Legge di Bilancio

Urbeaero Urbeaero

La Legge di Bilancio è ormai in dirittura d’arrivo: il testo normativo, il quale prevede una serie di misure per diversi settori in relazione al 2021, verrà infatti approvata entro il prossimo 31 dicembre e tra le previsioni più interessanti ci sono quelle che riguardano l’ambito automobilistico. Una di queste non farà dormire di certo sonni tranquilli agli appassionati delle quattro ruote. Una delle norme della legge in questione prevede un aumento della revisione periodica e obbligatoria per qualsiasi veicolo a motore. I costi sono dunque destinati ad aumentare, ma bisogna anche capirne il motivo. Per quel che riguarda le auto, la revisione deve essere portata a termine quattro anni dopo la prima immatricolazione e poi con cadenza biennale. Il ministero delle Infrastrutture e trasporti ha voluto aumentare il costo in questione di circa 10 Euro (9,95 per la precisione), nell’ipotesi di veicoli a motore e anche dei rimorchi. La tariffa di cui si sta parlando non subiva una modifica del genere da 13 anni, di conseguenza il cambiamento non può essere sottovalutato.

La cifra arriverà molto vicina ai 55 Euro, oltre all’imposta sul valore aggiunto. Se poi si considerano la stessa Iva, i diritti di motorizzazione e il versamento postale si raggiunge quota 79,02 Euro. La tariffa è rimasta ferma a 66,88 Euro: l’incremento diventerà ufficiale entro 30 giorni dall’approvazione della legge, il che vuol dire non oltre il 30 gennaio del prossimo anno. C’è comunque la possibilità di sfruttare un bonus che è stato denominato “Veicoli Sicuri” e che è in grado di azzerare l’aumento. Lo si potrà ricevere tra il 2021 e il 2023 e soltanto per una volta e per un unico veicolo a motore. La previsione è contenuta ugualmente nel testo normativo che è ancora in fase di valutazione e che diventerà un testo ufficiale fra non più di una decina di giorni.