info

trainPronta la nuova cabina di regia della Torino-Padova

Completato il sistema computerizzato multistazione. Intanto va avanti il restyling a Pietra Ligure

Urbeaero Urbeaero

Ferrovie prosegue in maniera serrata l'attività di potenziamento e riqualificazione della rete ferroviaria lungo l'asse della Penisola. Intanto è stata ampliata la gestione dal posto centrale di Milano Greco, con il nuovo apparato centrale computerizzato multistazione per la gestione e il controllo della circolazione ferroviaria sulla linea Torino-Padova, nella tratta fra le stazioni di Romano di Lombardia e Brescia. Il nuovo impianto rappresenta uno dei sistemi di massimo livello tecnologico nel settore del segnalamento ferroviario: una specie di cabina di regia che, grazie alle tecnologie di ultima generazione e al potenziamento infrastrutturale, rendono più affidabile l’infrastruttura incrementando gli standard di regolarità e puntualità del traffico ferroviario.

Sono più di 100 i tecnici che hanno realizzato e messo in esercizio il nuovo apparato, uno dei più moderni impianti utilizzati da Rete Ferroviaria Italiana per controllare e gestire il traffico ferroviario: l’intervento rappresenta un'ulteriore fase di avanzamento del programma di potenziamento infrastrutturale in corso su tutta la rete ferroviaria nazionale. L'investimento economico complessivo è di oltre 15 milioni di euro. Una volta a regime, i comandi saranno impartiti dagli operatori della circolazione utilizzando un’interfaccia non più di tipo elettromeccanico, bensì informatico tramite software dedicato.

L’intervento è un’altra tappa del programma di ammodernamento tecnologico dei sistemi di gestione e controllo del traffico ferroviario dell’asse ferroviario Torino - Milano - Venezia, accrescendo ulteriormente la gestione e il controllo del traffico ferroviario con sistemi e tecnologie di ultima generazione.

Proseguono, intanto, gli interventi di Rete Ferroviaria Italiana per il restyling della stazione di Pietra Ligure. L'investimento complessivo è di 6 milioni di euro, di cui 1,5 milioni per il solo marciapiede al servizio del primo binario.

Dopo l’attivazione del nuovo sottopasso e l’allargamento del secondo marciapiede, sono terminati, nei tempi previsti, anche gli interventi al primo marciapiede, con allargamento e innalzamento a 55 cm, che rappresentano lo standard europeo per il servizio ferroviario metropolitano per garantire ai viaggiatori un più agevole accesso ai treni. Terminata anche l'installazione di percorsi e mappe tattili per gli ipovedenti; restano da chiudere gli interventi per il nuovo impianto di illuminazione e il potenziamento dell’informazione al pubblico con nuovi dispositivi video e teleindicatori, mentre l’installazione dei due nuovi ascensori al servizio di entrambi i binari è previsto per la prossima primavera.