info

cancel

traindirections_boatflightRegno Unito: test obbligatori per chi arriva dall'estero

Misure da adottare per chi userà aerei, navi e treni

Urbeaero

Ancora poco tempo e in tutto il Regno Unito ci sarà l’obbligo del test sanitario a cui sottoporre i viaggiatori internazionali giunti in questo Paese per accertare la presenza o meno del covid-19. Come riferito dalla "Bbc", infatti, ci si dovrà sottoporre a questo importante esame non meno di 72 ore prima della partenza, a prescindere dal fatto che si tratti di un aereo, di un treno oppure di una nave. Gli arrivi dall’estero dovranno essere quindi monitorati con la massima attenzione, anche perché si sta pur sempre parlando della Nazione in cui è stato scoperto il secondo ceppo del coronavirus. In poche parole, gli arrivi in Inghilterra e Scozia (per il momento) verranno monitorati di continuo e sarà necessario esibire il risultato negativo. Le misure sanitarie riguarderanno anche i cittadini britannici, inoltre ci saranno ben poche eccezioni.

Come sottolineato da Grant Shapps, ministro dei trasporti della Gran Bretagna, non ci si potrà imbarcare con un risultato negativo, come è normale che sia e, subito dopo l’arrivo, si dovrà rispettare una quarantena di dieci giorni. L’isolamento potrà essere evitato nell’ipotesi dell’arrivo da una Nazione che viene attualmente considerata a basso rischio. Si parla della prossima settimana come il periodo più probabile per l’ufficialità del provvedimento. Si comincerà con l’Inghilterra e poi si proseguirà “al più presto” (sono sempre parole del ministro) con la Scozia. Le irregolarità e il mancato rispetto della normativa verranno puniti con grande severità, visto che il rischio è quello di una sanzione pecuniaria pari a 500 sterline (554 Euro per la precisione). Altre misure di contenimento sono in vigore per scongiurare casi importati di coronavirus, ma per le altre varianti dovranno essere necessariamente adottate altre precauzioni.