info

flightStop ai voli dalla Gran Bretagna

L'Enac dispone l'interdizione a partire fino al 6 gennaio 2021

Urbeaero Urbeaero

"Sappiamo che il nuovo virus è più veloce, non sembra fare maggiori danni sugli individui, ma un virus più veloce aumenta il numero dei contagiati. Dalle prime informazioni sembra che i vaccini possano funzionare anche su questa variante, ma queste informazioni devono essere rese più solide, i nostri scienziati devono indagare, per questo prendiamo questa misura precauzionale". È con queste parole che il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha annunciato alla trasmissione Mezz'ora in più, su Rai3, il blocco dei voli dalla Gran Bretagna. Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, che è stato il primo ad annunciare il blocco dei voli, ha spiegato: "Questa variante del virus, lo dico senza creare allarmismo, accelera la capacità di contagio, è capace di aumentare l’indice Rt dello 0,5%. Quindi abbiamo chiuso i voli. Serve la massima precauzione. La nostra priorità è tutelare l’Italia e i nostri connazionali".

In applicazione dell’ordinanza del ministro, l’Enac, l'Ente nazionale per l’aviazione civile nella serata di ieri ha emesso un notam (notice to airmen) con cui dispone l’interdizione del traffico aereo dal Regno Unito (Gran Bretagna e Irlanda del nord), a partire da oggi e fino al 6 gennaio 2021. L’Enac invita i passeggeri con voli prenotati da e per queste destinazioni a contattare la propria compagnia aerea.

L'ordinanza vieta "l'ingresso e il transito nel territorio nazionale alle persone che nei quattordici giorni antecedenti alla presente ordinanza hanno soggiornato o transitato nel Regno Unito". Per questo, secondo l'ordinanza, "le persone che si trovano nel territorio nazionale e che nei quattordici giorni antecedenti alla presente ordinanza hanno soggiornato o transitato nel Regno Unito, anche se asintomatiche, sono obbligate a comunicare immediatamente l'avvenuto ingresso nel territorio nazionale al dipartimento di Prevenzione dell'azienda sanitaria competente per territorio e a sottoporsi a test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone. Eventuali positivi saranno trasferiti all'ospedale Spallanzani per effettuare il monitoraggio e per studiare l'eventuale variante del virus".

In ogni caso, dice Speranza, "stiamo per fermare i voli da tutta l'Inghilterra: è una scelta che abbiamo deciso di assumere dopo un confronto con i nostri scienziati e io personalmente ho avuto colloqui con alcuni ministri della sanità europei e con il ministro inglese. È una misura precauzionale, credo che misure simili alle alle nostre verranno assunte anche da altri Paesi nelle prossime ore".

Il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, ha scritto su Twitter: "A Fiumicino abbiamo predisposto un tampone per tutti gli arrivi degli aerei già in volo". Poco dopo le 16 sono arrivati all'aeroporto Cristoforo Colombo 110 passeggeri da Londra con il volo British 560 e sono iniziate le operazioni per eseguire loro il tampone.

L'unità di crisi della Regione Campania ha disposto, con decorrenza immediata, controlli straordinari all'aeroporto di Capodichino, in attesa degli atti governativi relativi al divieto di ingresso in Italia di cittadini provenienti dal Regno Unito. I passeggeri saranno sottoposti a controllo e scatterà in ogni caso la messa in quarantena per impedire la possibile diffusione di una nuova variante del virus. Le misure si applicano con effetto immediato.