info

cancel

flightAeroporto di Bari: risultati attività ADM svolta nel 2020

Circa cento operazioni effettuate con priorità ed in linea con disposizioni governative

I funzionari ADM (Agenzia dogane e monopoli) in servizio presso la Sezione aeroportuale di Bari, in un anno fortemente segnato dall’emergenza pandemica da Covid-19, hanno assicurato lo sdoganamento diretto di 325 tonnellate di forniture medico-sanitarie.

Nello specifico, in circa 100 operazioni svolte con assoluta priorità ed in linea con le disposizioni governative, sono state importati dalla Protezione civile pugliese oltre 3,5 milioni di prodotti sanitari (tra tute, mascherine chirurgiche, guanti protettivi, camici chirurgici, copriscarpe ed accessori vari) ai quali vanno aggiunti 30 ventilatori polmonari e tutto l’occorrente per l’allestimento di una intera linea di produzione di mascherine di proprietà della Regione Puglia.

Inoltre, nonostante la pandemia abbia comportato una riduzione del traffico-passeggeri con punte fino al 95% in meno rispetto all’anno precedente, i funzionari ADM operanti presso lo scalo aeroportuale del capoluogo pugliese hanno comunque assicurato la regolare attività di presidio dei confini, intercettando, in sinergia con i militari della Guardia di Finanza, centinaia di tentativi di illeciti in particolare nel contrasto al traffico transfrontaliero di valuta, per un totale di circa 900 mila Euro rinvenuti nei bagagli al seguito dei passeggeri.