info

directions_carHonda presenta il filtro-mascherina anti-covid per auto

Il debutto mondiale avrà luogo in Giappone

Anas Anas

L’emergenza sanitaria legata alla pandemia da coronavirus ha stravolto qualsiasi settore commerciale e i brevetti e le intuizioni industriali per cercare di ridurre i contagi sono proposti in continuazione. Una delle ultime innovazioni reca la "firma" di Honda Motor, la celebre casa automobilistica giapponese. L’azienda ha deciso di sviluppare un filtro rivoluzionario e piuttosto ingegnoso che si applica su un altro filtro, quello dell’aria che è presente nell’abitacolo. In questo modo è come se si avesse una “mascherina” interna nel veicolo, con la possibilità di trattenere le pericolose particelle di covid-19 che si trovano nell’atmosfera. Il filtro appena brevettato si chiama Kurumask e sfrutta una superficie composta da fosfato di zinco che disattiva in parte le già citate particelle. I numeri parlano chiaro: è possibile eliminare fino al 99,8% dei virus che si trovano in aria e che finiscono nell’abitacolo nel giro di un quarto d’ora dopo che c’è stato il ricircolo.

Per i virus che si "annidano" nella superficie, al contrario, il tempo da attendere è pari a ventiquattro ore, sempre dopo l’attivazione. In aggiunta, non si deve dimenticare la durata del filtro speciale, un anno tondo tondo oppure 15 mila chilometri prima della sostituzione della componente. Il debutto di Kurumask è sempre più vicino. Si dovrebbe attendere a breve la prima volta a livello mondiale e ovviamente non poteva che essere il Giappone, la Nazione in cui ha sede Honda, a fare da scenario a questo momento tanto atteso. Entrando maggiormente nello specifico, il filtro verrà applicato alla Honda N-Box, auto che è in vendita soltanto nel Paese del sol levante. Sarà un optional molto particolare e a pagamento: il prezzo di partenza è stato fissato in 6.400 yen, circa 50 Euro per la precisione. Anche le quattro ruote possono fare molto per contribuire alla lotta al coronavirus.