info

directions_carIntervista a Simone Monetti, segretario nazionale di Unionbirrai

A Mobilità.news ha raccontato dei rapporti con dogane e monopoli

La redazione di Mobilità.news ha intervistato Simone Monetti, segretario nazionale di Unionbirrai, l’associazione di categoria che raggruppa i piccoli produttori italiani di birra artigianale che ha risposto ad alcune domande relative agli aspetti doganali di questo comparto. In particolare, il suo intervento è stato focalizzato sulla situazione attuale dell'associazione e come si sta affrontando la pandemia da coronavirus. Di recente è emerso proprio la crisi del settore, tra restrizioni, chiusure dei locali e blocco di fiere e sagre: il fatturato complessivo è calato del 90% e a rischio c’è un comparto che vale il 4% del mercato nazionale, produce in media 500 mila ettolitri l’anno, di cui circa il 20% biologico, fattura oltre 250 milioni di Euro e dà lavoro a 7 mila addetti. Ecco i quesiti che gli abbiamo rivolto:

Quali sono le dimensioni e le principali problematiche che riscontrate nei rapporti col mondo dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli?

In questo senso avete un vero e proprio protocollo con ADM?

Esiste anche lo sportello unico doganale in questo ambito. Ce ne può parlare?

Da cosa dipende l’operatività di questo sportello? Serve un accordo specifico?