info

Transport press agency

directions_boatSingapore sta per proporre le crociere "verso il nulla"

È un tentativo estremo di risollevare il turismo

Voli e ora anche crociere “senza meta”: i viaggi verso il “nulla” sono la tendenza principale dei trasporti post-coronavirus, un tentativo di mantenere operativi i mezzi senza però rischiare contagi e infezioni. In ambito aereo ci ha pensato Qantas, compagnia di bandiera australiana, con un volo panoramico di diverse ore che permetterà ai passeggeri di ammirare dall’alto le bellezze della Nazione. Ora lo stesso sta accadendo al settore marittimo. Singapore ha seriamente intenzione di lanciare una serie di crociere senza destinazione, un tentativo di sostenere il turismo messo a dura prova dalla crisi innescata dal covid-19. I collegamenti saranno gestiti da due compagnie, vale a dire Genting Cruise Lines e Royal Caribbean International: non ci saranno ovviamente porti di scalo e le regole sanitarie saranno molto rigide, senza dimenticare che ogni viaggio verrà riservato ai solidi cittadini che vivono a Singapore per consentire loro di navigare poco oltre le acque territoriali. 

La recessione è profonda, ma il Paese asiatico sta tentando di eliminare alcune restrizioni relative al covid-19 nella speranza di risollevare l’economia. Prima di prendere parte a queste crociere speciali, sarà necessario sottoporsi a test obbligatori, cercando di evitare qualsiasi contatto stretto con tutti gli altri passeggeri subito dopo l’imbarco. Secondo quanto riferito da Royal Caribbean, un viaggio di tre notti “verso il nulla” costerà 218 Euro come prezzo base. Con gli aerei è andata male, Singapore potrebbe ora riscattarsi con quest'altro tipo di trasporto.