info

Transport press agency

directions_carAmazon annuncia i primi furgoni elettrici per consegne

Saranno 100 mila entro i prossimi dieci anni

Un ruolo importante e fondamentale nell’ambito dell’e-commerce che però non esclude esperimenti e ricerche di nuovi business. Amazon sta per stupire ulteriormente il mondo con un veicolo molto particolare, il primo mezzo elettrico della sua “flotta” utilizzata per le consegne. L’obiettivo è quello di dare un contributo determinante alla causa ambientale, per la precisione nessuna emissione di anidride carbonica entro il 2040, di conseguenza la compagnia fondata da Jeff Bezos ha reso noti i suoi 10 mila veicoli elettrici e personalizzati che effettueranno le varie spedizioni già a partire dal 2022.

Il numero dei furgoni in questione è comunque destinato a crescere in maniera vertiginosa, tanto che già si parla di 100 mila unità entro i prossimi dieci anni. La collaborazione con Rivian, casa americana specializzata in tecnologia automobilistica, sarà determinante per la fabbricazione delle vetture, con la promessa di migliorare sia le emissioni che la sicurezza di chi guida. Secondo quanto sottolineato da Amazon, inoltre, non si tratterà di un semplice furgone elettrico, visto che si è pensato a ogni aspetto relativo al conducente, a partire dalle sue sensazioni all’interno dell’abitacolo.

C’è anche la speranza sottintesa che un mezzo del genere possa spingere altre aziende a prendere decisioni simili, d’altronde la mobilità elettrica è diventata una delle priorità più importanti per l’intero comparto automobilistico e non solo. In Europa, Amazon si avvale anche di biciclette elettriche per effettuare le consegne in alcuni centri urbani e, nell'area di New York, sono già in uso 200 bici elettriche.