info

Transport press agency

directions_boatIl porto di Livorno punta sullo stoccaggio di cellulosa

L'Ue ha ricevuto i documenti per la pubblicazione del bando

L’Unione Europea ha ricevuto in questi ultimi giorni i documenti con cui l’autorità di sistema che gestisce il porto di Livorno intende sviluppare lo stoccaggio della cellulosa. Si attende in questa maniera la pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale comunitaria per l’affidamento definitivo e congiunto del progetto. In poche parole, si punta al raddoppio del capannone dello stoccaggio cellulosa in zona M+K del porto di Livorno. In particolare, si richiede la realizzazione speculare della struttura esistente, traslata di venti metri, in modo da accedere ai due lati dei capannoni dal corridoio centrale che si verrà a realizzare. Con questa opera verrà incrementata la capacità di stoccaggio di cellulosa dell'attuale capannone, che vedrà implementate le proprie dimensioni di altri diecimila metri quadri.

Oggetto dell'appalto è anche la realizzazione di locali ufficio annessi al capannone e la copertura del corridoio d'accesso da realizzare con una struttura in acciaio. L'importo complessivo dell'appalto è di circa 9 milioni di euro. Per l'esecuzione delle prestazioni progettuali e di bonifica si prevedono 180 giorni naturali e consecutivi. Mentre la durata prevista per l'esecuzione dei lavori è di 395 giorni, decorrenti dalla data del verbale di consegna dei lavori. Le offerte da parte dei soggetti interessati dovranno pervenire entro l'11 dicembre alle ore 12:00.