Enel X dà la scossa a Puglia e Calabria

A Brindisi le colonnine elettriche passano da 5 a 35, a Catanzaro sono soprattutto nella zona marina

Anas Anas

Puglia e Calabria si muovono sul fronte della mobilità elettrica. A Brindisi le colonnine per la ricarica delle auto elettriche passeranno dalle attuali 5 a 35, stando all'accordo che il comune ha raggiunto con la società Enel X Mobility srl, con sede a Roma. L'intesa permetterà l'installazione di altre 30 colonnine entro la fine dell'anno.

"L'obiettivo è coprire tutte le aree della città, arrivando nei quartieri di periferia e nella zona in cui sorge il palazzetto dello sport, dopo le prime colonnine che sono state attivate in centro quattro anni fa, nella zona considerata a maggiore intensità di traffico e inquinamento, com'è quella compresa fra la sede del comune e il lungomare Regina Margherita - spiega Fabio Lacinio, architetto, dirigente dei settori Lavori Pubblici e Trasporti - Stiamo ultimando la definizione dei luoghi in cui posizionarle. Per favorire il ricorso all'auto elettrica, il comune ha già stabilito l'esenzione dal pagamento della sosta - prosegue Lacinio - È sufficiente esporre sul cruscotto il libretto dell'auto. Ad oggi le colonnine attive, vengono usate con regolarità".

In Calabria, invece, le colonnine pubbliche impiantate sul territorio sono quasi tutte dislocate nei perimetri urbani dei capoluoghi di provincia: 38 sono tra Catanzaro e Lamezia, 28 tra Rende e Cosenza, 6 a Vibo, 2 a Crotone dove per il commissariamento al comune non sono state attivate convenzioni. A Catanzaro, invece, grazie all'accordo col municipio, di colonnine elettriche se ne vedono in vari quartieri della città, soprattutto nella zona marina dove la presenza di auto è più concentrata.

Nonostante i periodi di lockdown il loro uso è in aumento crescente, quasi esponenziale da quando sono state collocate nel 2018. Questo è quanto ha rivelato l'ufficio stampa territoriale di Enel, responsabile regionale di Enel X, specificando che si tratta di colonnine a voltaggio medio in grado, cioè, di ricaricare un'auto elettrica, in due ore. In tutta la regione Calabria le colonnine installate a uso pubblico sono 203: pochissime ancora le unità ad alta capacità (50 Kw) in grado di caricare un veicolo in pochi minuti.