Ennesimo avvistamento per l'ultimo prototipo di Fiat Fiorino

Il furgoncino è stato notato in Brasile

Anas Anas

Un prototipo molto atteso. Fiat Forino, uno dei modelli più iconici e riconoscibili del Lingotto, sta per subire un restyling e si attende soltanto la presentazione ufficiale dopo gli avvistamenti delle ultime settimane. Dopo la Svezia ed il Brasile, il veicolo che diventerà operativo nel 2022 è stato notato a Betim, ancora una volta in territorio brasiliano. Si tratta del classico prototipo “camuffato” che sta affrontando i test necessari dal punto di vista industriale. Si sta parlando di un veicolo commerciale leggero che è destinato al mercato della Nazione sudamericana e le caratteristiche stanno già scatenando le discussioni degli appassionati. Le novità si riferiscono al frontale, agli interni ed ai motori. Dal 2020 sono cominciati i controlli relativi alla stabilità ed alla trazione, il tutto per rendere più completo un pacchetto sicurezza che si preannuncia innovativo come pochi altri. Il frontale sarà quello che ha debuttato sulla Uno 2016, nonostante siano previste delle modifiche per quel che riguarda il tetto, i fari ed i parafanghi. La griglia frontale, poi, sarà costituita da più barre verticali mentre il fondo avrà alcuni elementi a nido d’ape. Il logo Fiat sarà un’altra caratteristica peculiare che vale la pena approfondire in questo caso. In effetti, le quattro lettere saranno minuscole a differenza del passato. Volendo esaminare altri dettagli nello specifico, la parte laterale del furgoncino non sarà interessata da alcun cambiamento, diversamente dal retro. La versione entry-level del nuovo Fiorino sarà equipaggiata con il motore Fire Evo da 1.4 litri con potenza di 88 CV e una coppia massima di 122 nm, abbinato a un cambio manuale a 5 marce. Gli interni verranno rinnovati con cura, cercando di puntare essenzialmente sulla modernità della vettura e sull’ergonomia, un concetto che alla casa automobilistica torinese interessa molto.