Debutta la prima nave da carico al mondo a idrogeno

La nuova unità entrerà a far parte entro fine anno della flotta dell'armatore francese Cft specializzato nel trasporto fluviale

Fincantieri

Debutterà entro la fine del 2021 la prima nave da carico al mondo alimentata a idrogeno. La nuova imbarcazione è il frutto del progetto europeo di innovazione Flagships, consorzio che comprende 12 partner europei di cui i due armatori norvegesi: Norled e CFT, Compagnie fluvial de transport. La nuova unità entrerà a far parte della flotta dell'armatore francese specializzato nel trasporto fluviale: Cft è controllata del gruppo Sogestran e utilizzerà la nuova unità per il trasporto di merci containerizzate e in pallet sulla Senna. Cft, infatti, sta sviluppando un nuovo servizio per la distribuzione delle merci nell'area urbana di Parigi attraverso l'impiego di navi fluviali.

"La domanda di tecnologie sostenibili nel trasporto sulle vie navigabili interne è in aumento. Nell'ambito del progetto Flagships, siamo lieti di essere all'avanguardia nella riduzione delle emissioni dei trasporti e nel dimostrare le caratteristiche superiori delle celle a combustibile di idrogeno", spiega Matthieu Blanc, direttore di Cft.

Il progetto Flagships ha ricevuto 5 milioni di euro di finanziamento nel 2018 nell'ambito del programma di ricerca e innovazione dell'UE Horizon 2020, per l'impresa Fuel Cells and Hydrogen (FCH JU), per dispiegare due navi a idrogeno in Francia e Norvegia. Inizialmente il progetto prevedeva un battello a propulsione di idrogeno da rendere operativo nell'area di Lione, ma quando dallo studio sono emerse le potenzialità offerte dall'idrogeno nell'ambito del trasporto delle merci, il progetto è stato modificato al fine di realizzare una nave da carico per la navigazione interna.

Il gruppo Sogestran ha maturato esperienza nel settore in Belgio, dove Blue Line Logistics (BLL), un'altra controllata del gruppo Sogestran, gestisce tre navi da carico che navigano con il nome concept di Zulu: una delle navi Zulu è attiva a Parigi e altre due sono attualmente in costruzione per lo stesso mercato francese.