Salgono a 7 i treni Rock nel Lazio

Continua il rinnovamento del Gruppo Fs

Altri tre Rock, arrivati nei giorni scorsi nel Lazio, portano a sette i nuovi convogli regionali all’avanguardia di Trenitalia al servizio dei pendolari. Prosegue così il totale rinnovamento della flotta regionale del Lazio con un piano di investimenti fortemente voluto dal Gruppo FS e dalla Regione Lazio. Una flotta sempre più giovane – l’età media infatti passa da 14 a 6 anni – che si arricchirà di altri 58 Rock, 4 treni a 200 chilometri orari e 3 convogli bimodali. I nuovi convogli, progettati con tecnologie di ultima generazione, ecosostenibili e spaziosi, permettono di ridurre i consumi del 30% rispetto ai treni precedenti e sono composti per il 97% di materiale riciclabile. Dotati di doppio piano, i nuovi treni possono ospitare fino a 1.400 persone, con oltre 700 sedute nella composizione più lunga, e al loro interno è possibile trasportare fino a 18 biciclette. Inoltre, partita anche nel Lazio l’iniziativa “Snack on board” con la presenza di distributori automatici su alcuni convogli, grazie ai quali sarà possibile acquistare bevande e snack anche sui treni regionali. Un percorso in linea con il Contratto di Servizio sottoscritto fra Trenitalia e Regione Lazio nel 2018. Un contratto di servizio che vale 1,382 miliardi di Euro di investimenti. Sottoscritto il 22 giugno 2018 e in coerenza con il Regolamento Europeo 1370/2007, il contratto in corso sta consentendo un ringiovanimento totale della flotta che passerà già nel 2023 ad un’età di 6 anni rispetto ai 14 anni del precedente, con manutenzione in impianti moderni ed efficienti. Nel dettaglio per gli utenti del trasporto regionale su ferro del Lazio saranno investiti 1,382 miliardi di cui:

907 milioni in nuovi treni, con co-finanziamento della Regione Lazio per 149,1 milioni di Euro: 65 nuovi treni Rock, con maggiore capienza (700 posti a sedere per i treni a 6 casse e 500 posti in piedi), 18 porta bici per i viaggi intermodali bici/treno, 50 telecamere di videosorveglianza, diminuzione del 30% dei consumi energetici. I 65 nuovi treni Rock saranno divisi in 12 convogli a 5 casse e 53 a 6 casse che saranno utilizzati sulle linee metropolitane; 3 treni bimodali; 4 treni regionali veloci a 200 chilometri orari.

110 milioni per "revamping" di treni già in esercizio;

106 milioni in impianti;

249 in manutenzione ciclica;

10 milioni in informatica e tecnologia.

Il nuovo contratto prevede ulteriori misure per l’incremento del servizio (inteso come treni/chilometri) nell’arco di validità del piano del 2,9 e l’ampliamento della rete di vendita del Lazio.