Bmw, primo trimestre oltre le attese

Crescita delle vendite per tutti i marchi a livello globale, soprattutto in Cina

Anas Anas

Superano le aspettative di mercato i dati preliminari dei principali indicatori finanziari di Bmw. Nel primo trimestre del 2021, Bmw ha riportato una crescita delle vendite a livello globale, in particolare in Cina, e per tutti i marchi. Inoltre, gli effetti positivi dei prezzi e del mix, così come l'elevata domanda di automobili usate, hanno reso possibile che i principali indicatori della performance finanziaria di Bmw siano stati superiori alle aspettative di mercato, in un contesto attuale positivo.

Sulla base delle cifre preliminari relative al primo trimestre 2021, l'ebit del segmento automotive è di oltre 2,2 miliardi di Euro, ben di più rispetto ai 229 milioni di Euro del primo trimestre 2020, casomai il paragone fosse possibile visto il lockdown in atto all'epoca. L'ebt del segmento financial services è stato di 787 milioni di Euro (484 milioni di Euro nel primo trimestre 2020) e l'ebt del gruppo è stato di oltre 3,7 miliardi di Euro (798 milioni di Euro un anno fa). Il margine ebit del segmento automotive è del 9,8% (dall'1,3% del primo trimestre 2020). La performance operativa positiva e la continua attenzione alla gestione del capitale circolante portano a un free cash flow di oltre 2,5 miliardi di Euro, dal rosso di 2,2 miliardi del primo trimestre 2020, nel segmento automotive, anche in questo caso superando le aspettative di mercato.

Con i suoi quattro marchi Bmw, Mini, Rolls-Royce e Bmw Motorrad, il Bmw Group è il costruttore leader mondiale di auto e moto premium e offre anche servizi finanziari e di mobilità premium. Il gruppo di Monaco di Baviera gestisce 31 stabilimenti di produzione e assemblaggio in 15 paesi e ha una rete di vendita globale in oltre 140 paesi. Nel 2020, anno reso difficile se non impossibile dalla pandemia da covid-19,il gruppo ha venduto oltre 2,3 milioni di automobili e oltre 169.000 motocicli in tutto il mondo: l'utile, al lordo delle imposte, nell'esercizio finanziario 2020 è stato di 5,2 miliardi di Euro con ricavi per quasi 99 miliardi di euro. Al 31 dicembre 2020, il gruppo contava su un organico di 120.726 dipendenti. Bmw è presente in Italia da oltre 50 anni e vanta oggi quattro società che danno lavoro a 1.000 collaboratori: la filiale italiana è uno dei sei mercati principali a livello mondiale per la vendita di auto e moto del Bmw Group.