Ferrovia Roma-Pescara, si punta a velocizzazione

Incontro tra Governatore Abruzzo e commissario di governo

Si è tenuto un importante primo incontro tra il Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, e il Commissario di Governo per la velocizzazione della ferrovia Roma-Pescara, Vincenzo Macello. All’incontro hanno partecipato per la Regione Abruzzo il Direttore Generale, Barbara Morgante, e il Direttore del Dipartimento Trasporti e Infrastrutture, Emidio Primavera, e per Rete Ferroviaria Italiana (RFI) il Direttore Commerciale, Christian Colaneri. L’incontro è stato l’occasione di una prima ricognizione sulle risorse al momento disponibili e sui tempi di realizzazione dell’intero progetto, del quale le tratte inserite nel PNRR costituiscono solo la parte completabile entro i termini stabiliti dall’UE nel Recovery Plan. Il Presidente della Regione Abruzzo ha rinnovato a Macello gli auguri di un proficuo lavoro, per un’opera che assume la massima importanza nei progetti di sviluppo del territorio, assicurando il massimo sostegno e la più ampia collaborazione per aiutarlo a raggiungere gli obiettivi prefissati. Il Presidente e il Commissario hanno convenuto sull’opportunità di dare vita non appena possibile a una serie di incontri sul territorio, per condividere con le amministrazioni locali e i cittadini gli elementi di dettaglio del progetto, e concorrere grazie alla partecipazione e al dibattito pubblico alla migliore riuscita dell’opera nei tempi più brevi consentiti dalle norme. La ferrovia Roma-Sulmona-Pescara è una linea ferroviaria italiana che collega Roma e Pescara attraversando il subappennino laziale e l'Appennino abruzzese attraverso le province di Roma, L'Aquila, Chieti e Pescara. Tra Roma e Tivoli la linea è denominata FL2, con un cadenzamento semi-orario fino alla stazione di Lunghezza e con rinforzi nelle ore di punta. Presso la stazione di Avezzano la linea si unisce alla linea per Roccasecca, mentre a Sulmona si unisce con le linee per Terni e Isernia.