info

Transport press agency

flightLa Cina punta con decisione ai trasporti intelligenti

Pechino ha illustrato le linee-guida che riguardano anche gli aerei civili

L’industria dei trasporti è una delle principali priorità della Cina in questo periodo storico. Ne sono una chiara testimonianza le linee-guida che Pechino ha messo nero su bianco per digitalizzare il comparto e sfruttare al massimo le cosiddette tecnologie “intelligenti”. Le novità sono state decise dal ministero dei trasporti dell’ex-impero celeste e poi inserite in un documento in cui sono stati annunciati obiettivi ambiziosi. La Nazione asiatica guarda con fiducia al 2035 o per meglio dire si attende risultati considerevoli in questo ambito nel giro dei prossimi 15 anni. 

L’elenco delle infrastrutture e mezzi da promuovere in modo progressivo è presto detto: anzitutto, si darà la precedenza a porti “intelligenti” e a nuovi aerei civili, senza dimenticare le ferrovie e le strade. Poi ci sarà spazio per i veicoli dotati di guida autonoma, così da rendere il settore all’avanguardia come pochi altri al mondo. Nel testo ministeriale si legge anche delle energie nuove da sviluppare e dei materiali da impiegare. Uno dei cardini di questa rivoluzione dei trasporti è senza dubbio la tecnologia “blockchain”, sistema che si basa su un registro distribuito che può essere letto e modificato da più nodi di una rete.