Il Salone dell'Auto di Ginevra tornerà direttamente nel 2022

A giorni verranno comunicate le date ufficiali

Anas Anas

Per fortuna non dovrebbe esserci due senza tre: il Salone dell’Auto di Ginevra, uno degli appuntamenti più attesi dagli appassionati delle quattro ruote, è pronto a ritornare in tutto il suo splendore, almeno secondo alcune indiscrezioni che stanno circolando da qualche ora. Dopo la doppia cancellazione di altrettante edizioni a causa della pandemia da coronavirus, il 2022 dovrebbe essere l’anno giusto per il Geneva International Motor Show (Gims), quello che è il suo nome ufficiale. Per l’occasione, il calendario è stato leggermente stravolto rispetto a quello a cui si è stati abituati fino a poco tempo fa. L’annuncio ufficiale delle date dovrebbe avvenire non oltre questa settimana appena cominciata, dovrebbe trattarsi nello specifico del periodo compreso tra il 17 ed il 27 febbraio del prossimo anno. Ecco così che tornerà uno degli eventi di maggior rilievo quando si pensa all’automotive, caratterizzato negli anni precedenti dalla partecipazione massiccia dei principali costruttori mondiali, senza dimenticare i brand più piccoli che hanno trovato ampio spazio, le start-up ed i designer, spesso convinti dai costi molto accessibili degli spazi espositivi. La prima soppressione risale al marzo del 2020. Come è facile immaginare, in concomitanza con la pandemia ed il primo lockdown, è stato impossibile organizzare il Salone di Ginevra. Tra l’altro, lo storico organizzatore dell'evento, la fondazione "Salon International de l'Automobile", in grosse difficoltà, ha ceduto i diritti alla Palexpo SA, la società detentrice degli spazi espositivi dove si teneva il Salone, che quindi sarà il nuovo organizzatore. L’appuntamento elvetico si tiene appunto a Ginevra dal 1905, dunque si può parlare di una realtà più che consolidata e che ha visto sempre nel mese di marzo la sua collocazione ideale. Non rimane che attendere la conferma effettiva da parte degli organizzatori dell’evento svizzero.

Quando

Dove