Tutti gli eventi della terza giornata del Salone nautico di Venezia

Tanti appuntamenti, manifestazioni in programma nei prossimi giorni all'Arsenale

Continua la manifestazione navale di Venezia, il Salone nautico che è giunto alla sua seconda edizione con una grande partecipazione di operatori del settore. Oltre alla mostra delle imbarcazioni, tutti i giorni sono in programma eventi, appuntamenti e manifestazioni in campo sportivo, culturale, scientifico e ludico. 

Qui di seguito il programma degli eventi di oggi martedì primo giugno 2021.

Celebrazioni dantesche

Area sommergibile Dandolo – martedì primo giugno dalle 19:00 alle 20:00

Lettura del XXI canto dell’Inferno, in cui le Malebolge sono paragonate all’Arsenale ("…qual ne l’Arzanà de’ Viniziani/ bolle l’inverno la tenace pece…"), a cura dell’attore Beppe Arena. Introdurrà il canto Serena Fornasiero, dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Promosso dalla Società Dante Alighieri Comitato di Venezia.

Muve Yacht Projects

Tesa 113 dell’Arsenale – fino al 6 giugno dalle ore 10:00 

Attraverso la mostra Muve Yacht Projects la Fondazione Musei civici di Venezia presenta i lavori selezionati tramite il bando internazionale per la selezione di studi e progetti di barche – Navigazione sostenibile, promosso da Fondazione Musei civici di Venezia, Comune di Venezia, Vela SpA, in collaborazione con le principali istituzioni ed enti cittadini. Nel 2020/21 il bando è stato specificatamente rivolto a due tipologie di progetti di yacht e mezzi nautici di trasporto ad elevate caratteristiche sostenibili: yacht a vela e motore appartenenti a classi fino a 24 metri mezzi di trasporto di persone e/o mezzi per acque interne. I progetti inviati sono stati 54, da professionisti e studenti, singoli o associati, o società che hanno realizzato e/o semplicemente ideato progetti e studi di barche di qualsiasi tipologia e materiale. Il Comitato scientifico ne ha selezionati 16 provenienti da tutta Italia, che nei giorni del Salone nautico verranno esposti nella Tesa 113 dell’Arsenale con un allestimento ispirato alla barchetta di carta, piegata come un origami. Durante il periodo del Salone nautico Venezia (iniziato il 29 maggio in corso fino al 6 giugno 2021), dagli spazi dell’Arsenale saranno trasmessi incontri e webinar sul tema dell’innovazione e della sostenibilità nel settore nautico.

Venice Hospitality Challenge – presentazione VIII edizione

Torre di Porta Nuova – evento on-line – martedì primo giugno dalle ore 15:00 alle ore 16:00

Il fascino della grande vela ed un’eccellenza alberghiera famosa in tutto il mondo tornano riunite anche nel 2021 sotto il segno del Venice Hospitality Challenge, ottava edizione del Gran Premio Città di Venezia, l’unica regata al mondo che si svolge nelle acque interne di una città. Connubio ideale tra la tradizione marinara e l’ospitalità d’eccellenza della Serenissima, è riservata ai soli maxi yacht e coinvolge l’alta hôtellerie veneziana sempre al fianco di questo evento fin dalla prima edizione. È anche unica come premi in quanto trattasi di riproduzione del Corno Dogale realizzato dai vetrai muranesi. Lo Yacht Club Venezia, fondato e presieduto da Mirko Sguario, è affiliato alla Federazione Italiana Vela e si occupa di diffondere l’arte marinaresca, la didattica e la formazione sportiva mediante l’organizzazione di eventi velici e di valorizzazione della tradizione veneziana. La Regata in Bacino di San Marco si disputerà il 16 ottobre 2021. Diretta streaming disponibile all'indirizzo: https://www.youtube.com/watch?v=Z_g7Dmg12A0

Laboratori e giochi ludico creativi per bambini

Area Scali - fino al 6 giugno dalle ore 10:00 alle ore 20:00. Il prato dell’Area Scali diventa per l’occasione teatro di giochi, laboratori e animazioni per i più piccoli.

Il bunker (Info-point sottomarino Enrico Dandolo): tutti giorni dalle ore 10:00 alle ore 20:00. A cura della Fondazione Musei civici di Venezia. La storia dei sommergibili –e del SSK 513 "Enrico Dandolo"– con la guida dei mediatori culturali di Muve Education.

Dogaressa Kids: tutti giorni dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 19:00. Una giornata all’aperto, uno scenario unico riservato ai più piccoli per giocare, fare amicizie ed esperienze alla scoperta delle tradizioni veneziane, con una squadra di educatrici sportive qualificate a disposizione dei piccoli visitatori del Salone con: laboratori didattici Dogaressa (disegno assistito, laboratori di manualità, elaborati tecnici sulla tradizione veneziana, uso di mappe e bussola, laboratorio di nodi, antichi mestieri, costruzione imbarcazioni tipiche veneziane con materiali ecologici, mini tavola rotonda sulla Regata storica, l’arte, le storie ed i canti veneziani; il "Sandolo" (imbarcazione tradizionale veneziana a terra per far provare l’esperienza della voga ai bambini insieme ad un divertente percorso ginnico e di sopravvivenza); "Dragon" (l’esperienza di salire su un Dragon Boat e remare sulle acque veneziane). Attività ludico-sportiva per bambini a cura di Dogaressa Tours.

Barche di carta: laboratorio di barche di carta a cura di Diporto velico veneziano. Tutti i pomeriggi. Le domeniche e mercoledì 2 giugno anche il mattino. Costruiamo insieme le intramontabili barchette di carta per divertirsi in compagnia.

E se fossi il mare? 2-5-6 giugno. Immersioni nel mondo marino giocando e creando con le attività salate a cura di Kid Pass. Appuntamento con: Trasformando (SI) (ore 11:00 - laboratorio teatrale per sperimentare la vita sott’acqua. E tu, che mare sei? Dai 6 agli 11 anni); Creando (ore 15:00 ed ore 18:00 - laboratorio manuale con materiale di riciclo. E tu, riuscirai a trasformare il rifiuto in bellezza? Dai 6 agli 11 anni); Viaggiando (ore 16:30 - letture interattive, momento immaginifico d’ascolto…e non solo. E tu cosa sentirai? Dai 4 ai 9 anni).

Granchi, balene e grosse onde: domenica 6 giugno dalle ore 10:30 alle ore 20:00. Albi illustrati che raccontano ai bambini le avventure degli abitanti delle profondità del mare. Piccoli pesci che con l’astuzia affronteranno i grandi tonni…viaggi di famiglie di granchi tra alghe e anemoni. Letture animate a cura di Susi Danesin. Dai 3 agli 8 anni.

Attività ludico-sportive in Rio delle Galeazze

Tutti i giorni dalle 10:00 alle 20:00. Nella Marine Edutainment Area, affacciata sul rio delle Galeazze, sarà presente un desk dove le Associazioni sportive aderenti potranno promuovere le proprie attività nautiche.

Prove in acqua su imbarcazioni nel Rio delle Galeazze: tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00. Iscrizioni presso il desk dedicato dalle ore 10:00. Nel tranquillo specchio d’acqua del rio delle Galeazze si potrà sperimentare gli sport remieri, tra cui Voga alla Veneta, Vela, Canoa, Kayak, Dragon Boat ed altri. Tutte le prove saranno eseguite in sicurezza grazie alla presenza di assistenti incaricati.

I velisti sono animali: 2 giugno tutto il giorno. Una giornata dedicata ad animalisti ed animali di compagnia, che potranno salire sulla barca a vela e fare un giro in mare. A cura di Meteorsharing.

Fincantieri

Dimostrazione di arte navale: tutti i giorni alle 11:30 e alle 15:00. Dimostrazione di arte navale su Sampierota "Bocolo" e Bateo a Pisso "Tinta".

Esibizioni: mercoledì 2 giugno alle 12:00 e alle 16:00. Dimostrazione salvamento acquatico. Con la partecipazione di Mara Stefanuto, Maria vincitrice del Carnevale di Venezia 2021. Esibizione con soccorritori acquatici, cani da soccorso, moto d’acqua e rescue board a cura della Federazione italiana salvamento acquatico.

domenica 6 giugno alle 12:00 ed alle 16:00 - esibizione con cani da soccorso a cura della Società nazionale salvamento Dogs Rescue.

Esibizione Moth con Enrico Zennaro: mercoledì 2 giugno alle ore 17:00

La vestizione del palombaro: sabato 5 giugno alle ore 12:00 ed alle ore 17:00. Dimostrazione con vestizione e immersione di un palombaro moderno alle ore 12:00 di un palombaro d’epoca alle ore 17:00. A cura di Drs Srl

Passeggiate in gondola: 2-5-6 giugno dalle ore 14:00 alle ore 18:00. A cura di Associazione gondolieri Venezia. Passeggiate in Gondola sul Rio delle Galeazze a cura dell’Associazione gondolieri Venezia. Imbarco e sbarco presso il Pontile del Rio delle Galeazze.

Nata a Venezia come mezzo privato per gente di un certo rango, la gondola è stata l’imbarcazione più adatta al trasporto di persone fino all’avvento dei mezzi motorizzati, grazie alle sue caratteristiche di manovrabilità e velocità. La gondola veniva usata sia per spostarsi da una parte all’altra della città, sia per il piacere di muoversi sull’acqua a bordo di una imbarcazione comoda e silenziosa. Una barca meravigliosa e senza tempo in cui poter prendere il fresco nelle calde notti estive, sfoggiare la propria eleganza, conversare con i passeggeri delle gondole vicine. La gondola non è solo una barca, ma un territorio privato che diventa casa, ambasciata, bisca, garçonnière…

Capitan ‘nfo: servizio informazioni con sorpresa. 2-5-6 giugno. A cura di Teatro Moro. Personaggio del mare esperto in navigazione all’interno dell’Arsenale di Venezia, capace di orientare i visitatori fra eventi e luoghi del Salone nautico. Solca i masegni delle banchine con la fida ‘nfo vessel, una mini ciclo nave per trasporto informazioni. Imbonitore informatore in personaggio di ufficiale di marina che interagisce con il pubblico del Salone indirizzandolo verso gli eventi e le attività in svolgimento. Porta con se i materiali informativi spostandosi con una speciale mini barca su ruote e pedali appositamente creata per questa edizione del Salone.

La ricerca scientifica per lo sviluppo del Paese, volano di innovazione, internazionalizzazione e competitività del sistema industriale

Tesa 102 Ismar-Cnr– tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00

In occasione del Salone nautico 2021, l’Istituto di scienze marine del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ismar), che partecipa al Comitato di indirizzo della manifestazione, apre le proprie porte con una esposizione dedicata al contributo offerto dalla ricerca scientifica per lo sviluppo del Paese e per la Laguna di Venezia in particolare. La mostra presenta una selezione di piattaforme e sistemi tecnologici avanzati di osservazione e monitoraggio ambientale orientati ad eseguire una vasta gamma di operazioni: dalle missioni scientifiche, come la mappatura dei fondali marini e le indagini geologiche e geofisiche, alle prestazioni industriali e commerciali per l’ispezione di infrastrutture e beni, e le missioni di sorveglianza e ricerca delle autorità pubbliche. Inoltre la conoscenza maturata dall’Istituto in questo settore è oggi rivolta allo sviluppo e alla sperimentazione di tecnologie prototipali per il recupero e riciclo dei rifiuti marini con l’obiettivo di generare nuove risorse in un’ottica di economia circolare.

L’Istituto di scienze marine ha contribuito inoltre alla creazione dell’Infrastruttura di ricerca europea Danubius-Ri dedicata ai sistemi fiume-delta-mare, consentendo all’Italia di ricoprire un ruolo di primo piano e di proporre il Delta Po e Lagune del Nord Adriatico, inclusa la Laguna di Venezia, quale sito pilota per lo sviluppo di attività di ricerca e di sperimentazione tecnologica a livello internazionale. Obiettivo dell’infrastruttura è inoltre quello di contribuire a rafforzare la sinergia tra enti di ricerca, industria, pianificazione locale e strategie regionali di sviluppo, sostenendo il riconoscimento del ruolo centrale della ricerca scientifica nel processo di sviluppo economico e culturale nel settore dell’European Green Deal.

Innovazione per la sostenibilità: il decennio delle Nazioni Unite delle scienze del mare per lo sviluppo sostenibile

Torre di Porta Nuova – martedì primo giugno dalle 16:30 alle 18:00

Il convegno sul decennio delle scienze del mare è un evento di approfondimento sui temi della sostenibilità, anche in considerazione dell’inizio del decennio delle scienze del mare per lo sviluppo sostenibile, per il quale l’Unesco è stato designato come agenzia coordinatrice da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

Moderatrice: Francesca Santoro (in presenza)

Apertura: Ana Luiza Thompson-Flores, direttore ufficio regionale dell’Unesco per la scienza e la cultura in Europa (in presenza)

Relatori: Rosalia Santoleri, presidente commissione oceanografica italiana (in presenza), Vienna Eleuteri, vice-chair fondazione Water Evolution (da remoto), Marcello Ziliani e Mattia Vettorello, università di San Marino (da remoto).

Martedì primo giugno 2021 – Canale YouTube di Ateneo Veneto – inizio ore 18:00 

L’Arsenale dopo l’Arsenale 

Evento on line Canale YouTube dell’Ateneo Veneto – martedì primo giugno ore 18:00

Con i suoi 47 ettari di superficie l’Arsenale di Venezia copre all’incirca un decimo della Venezia storica. Quella che è stata la più antica fabbrica del mondo, dopo secoli di gloriosa attività, nel Novecento ha conosciuto un periodo di lento declino. Il professor Guido Zucconi, docente all’Università di Padova e storico dell’architettura, ripercorre la storia più recente del sito, che oggi è diviso tra le aree riservate alla Marina militare, gli spazi espositivi della biennale e l’area Nuovissima, dove si svolge in questi giorni la manifestazione nautica internazionale. In questa zona dagli anni Sessanta sono partiti i primi tentativi di valorizzazione storico-artistica e si è insediata la cantieristica privata. Negli anni ‘90 si è fatta strada anche l’idea di insediare nell’area un polo di ricerca per la biologia marina e per le tecnologie marine. Dal 2013 il Comune di Venezia è diventato proprietario di una porzione pari a circa 2/3 dell’attuale Arsenale e l'auspicio è che la fruizione a uso pubblico sia sempre maggiore.

Quando

Dove

Nascondi tra 5 secondi volume_off cancel