Auto. Lancia punta ad ampliare il proprio pubblico

Nei prossimi anni verrà rilanciato lo storico marchio

Tra i marchi premium del sodalizio industriale di recente istituzione in ambito automobilistico Stellantis c’è Lancia. Il brand in questione ha un solo imperativo in mente, rilanciarsi. È semplice a dirsi, molto meno a farsi, come ben testimoniato dall’attuale gamma dell’azienda che è caratterizzata da un solo modello, la Lancia Ypsilon. L'unico mercato in cui viene venduta, poi, è quello italiano, non certo delle premesse incoraggianti per una ripartenza in grande stile. I prossimi anni, però, saranno molto diversi ed il numero di vetture è destinato ad aumentare di volta in volta, con un arricchimento delle proposte per venire incontro agli altri mercati europei. Roberta Zerbi è la nuova responsabile del marchio insieme ad Alfa Romeo per quel che riguarda il vecchio continente e nelle ultime ore le sue dichiarazioni hanno fatto intendere quali saranno le strategie future. Ecco cosa ha detto in proposito: "La cosa che più mi entusiasma è che mi hanno assegnato due marchi italiani storici: Alfa Romeo rappresenta coraggio, passione, cuore e voglia di vincere; Lancia significa ingegno ed eleganza, anche se negli ultimi tempi, con l'unico modello Y, ha avuto una forte impronta femminile". Ha poi aggiunto altri dettagli interessanti: "Già in passato le varie Aurelia, Flaminia, Fulvia e Delta non parlavano per forza alle donne. Ecco, con il capo globale Luca Napolitano vogliamo tornare a parlare di Lancia a un pubblico più ampio. E il piano modelli in lavorazione va proprio in quella direzione". Lancia dovrà adeguarsi ai nuovi dettami del mercato e dunque l’elettrificazione della sua futura gamma sarà inevitabile. C’è una certa curiosità nel capire chi sia questo pubblico più ampio a cui ha fatto riferimento Zerbi, se non altro quello che non manca al marchio è lo spirito di intraprendenza.