Formula Uno, in vendita la prima monoposto guidata da Schumacher

Si tratta della Jordan 191 con cui il pilota esordì in un GP

Anas Anas

Sono passati trent’anni esatti dal debutto in Formula Uno di Michael Schumacher. Era il 1991 ed il campione tedesco, allora 22enne, fu ingaggio dalla Jordan, scuderia irlandese che è rimasta in attività fino al 2005. La monoposto utilizzata da Schumacher per il suo esordio, la Jordan 191, è ora disponibile per la vendita, nello specifico in Gran Bretagna. Si tratta di una vettura dotata di motore Ford Cosworth HB, utilizzata nel corso del Gran Premio del Belgio di tre decenni fa, per l’appunto il primo di una lunga serie per il futuro pilota ferrarista. Ma come andarono le cose in quel lontano 1991? Schumacher era alle prime armi, ma aveva classe da vendere, al punto da realizzare il settimo miglior tempo durante le prove ufficiali. La gara fu invece sfortunata, visto che fu costretto a ritirarsi a causa di un problema alla frizione. Ma questa monoposto ha fatto la storia e di sicuro farà gola a tanti appassionati. Il veicolo era stato venduto ad un collezionista di auto storiche che vive in Belgio, prendendo poi parte ad una serie di manifestazioni, come ad esempio il Goodwod Festival of Speed, in cui è stato una presenza costante. Ancora oggi funziona alla perfezione e se ne possono apprezzare le caratteristiche peculiari. In particolare, il motore era meno sofisticato e performante rispetto agli altri montati dalle scuderie avversarie, in primis Ferrari e Williams, però si trattava di un propulsore di estrema compattezza, dalla messa a punto molto semplice e rispettoso dei consumi di carburante che venivano contenuti al minimo. Il disegno era molto compatto e riprendeva alcuni principi comuni a diverse monoposto coeve: tra gli aspetti innovativi si annoverava il musetto, semi-rialzato e stretto, con l'alettone inglobato ad esso, esteso frontalmente con un piccolo sbalzo ed arcuato verso l'alto nella parte frontale.