Arriva in Italia il Jeep Gladiator di 80 anni

Lo storico modello viene commercializzato in tutta Europa, anche nella serie speciale celebrativa 80 anniversario

In occasione del suo ottantesimo anniversario, Jeep si è fatta un regalo e ha introdotto anche in Europa l'inarrestabile Gladiator. Il nuovo pick-up è quello dallo spiccato carattere lifestyle, versatile e pensato per soddisfare bisogni di mobilità e libertà, senza tanti compromessi, dal trasporto professionale al tempo libero. Ma il nuovo modello è anche quello che ha segnato il ritorno del brand nel segmento dei pick-up dopo circa trent'anni dal lancio dell'ultimo esemplare Jeep con credenziali truck e cassone, ovvero la Comanche prodotta dal 1986 al 1992. Con Gladiator, Jeep ha anche riportato all'attenzione un'importante tradizione del marchio che affonda le sue radici nel 1947, anno in cui la Willys Overland presentava il primo esemplare truck a quattro ruote motrici da una tonnellata basato sul modello CJ-2A. A questo primo pick-up seguirono nell'arco di mezzo secolo diversi modelli, tutti con caratteristiche comuni, ovvero realizzati per essere robusti, versatili e affidabili. Tra questi, l'FC-150/170 (1957-1965), la Jeep Gladiator/Serie J (1963-1987), il CJ-8 Scrambler (1981-1985) e la Jeep Comanche (1986-1992), l'ultimo pick-up del marchio americano.

Seppure il dna è quello di Wrangler, il nuovo Gladiator è un modello progettato e ingegnerizzato per essere al 100% un pick-up e consentire di poter andare ovunque e fare qualsiasi cosa grazie a contenuti tecnologici avanzati, un motore potente e alla flessibilità nel trasporto di carico. A tutto ciò si aggiunge il design Jeep, oltre a dotazioni specifiche per poter soddisfare le credenziali del segmento pick-up. In Italia, Gladiator è disponibile nell'allestimento Overland, nella Launch Edition a tiratura limitata, e nella serie speciale celebrativa 80 Anniversario, tutti equipaggiati con motorizzazione MultiJet V6 da 3,0 litri264 CV di potenza e 600 Nm di coppia, in abbinamento al cambio automatico a otto marce.