info

trainMacron chiude la Francia. Scatta l'assalto al treno

Sito delle Sncf in tilt per il rientro nelle città d'origine

Ѐ scattato l'assalto al treno in Francia appena ieri sera il presidente francese, Emmanuel Macron, ha annunciato il nuovo blocco della nazione a causa del Covid. Lo stop alla mobilità a partire da domani e previsto fino ad almeno il primo dicembre prossimo, ha fatto andare in tilt, il sito internet della Sncf, le ferrovie transalpine. Sulla parte relativa alle prenotazioni dei treni della Societé Nationale des Chemins de fer si sono riversate le richieste di migliaia di cittadini per acquistare un biglietto del treno per cercare di tornare a casa prima del nuovo stop ai movimenti nel Paese. Che arriva tra l'altro in coincidenza con aumento degli spostamenti perché è il periodo nel quale le scuole sono chiuse per le vacanze di Ognissanti. Si tratta di scene già viste e commentate durante la prima fase dell'epidemia Covid anche in Italia con le fughe di studenti e lavoratori dal Nord Italia verso le città di origine nel Mezzogiorno. Un riflesso condizionato che allora non provocò le conseguenze ipotizzate e cioè un veloce trasferimento del virus dal Nord Italia al Sud. Ma che oggi con l'aumento della diffusione e dell'aggressività del virus potrebbe essere fatale nel caso si facesse strada anche in Italia l'ipotesi di una restrizione più severa dei movimenti. Un fenomeno da tenere presente insomma da parte dei decisori politici e dagli esperti sanitari che consigliano l'esecutivo sulle mosse per arginare la pandemia. Il Cts è avvisato.