Enea alla guida del progetto europeo Gico sull'idrogeno verde

Finanziato dal programma Horizon 2020 con circa 4 milioni di Euro, svilupperà la prossima generazione di tecnologie per le energie rinnovabili per il nuovo sistema energetico del 2030 e del 2050

Possiedi già un account?

Registrati per accedere gratuitamente nelle successive 24 ore a tutti i contenuti prodotti o Accedi impiegando le tue credenziali personali

Produrre idrogeno verde da biomasse e rifiuti e contemporaneamente catturare la CO2 emessa per la sua valorizzazione energetica. È uno degli obiettivi del progetto europeo Gico a guida italiana, con l’Università Guglielmo Marconi nel ruolo di coordinatore ed Enea tra i partner scientifici. Finanziato dal programma Horizon 2020 con circa 4 milioni di Euro, il progetto svilupperà la prossima generazione di t...

Nascondi tra 5 secondi volume_off cancel