Press
Agency

Aeroporto di Salerno, De Luca detta il cronoprogramma

Secondo il governatore ci vogliono tre mesi per ultimare l'esproprio e poi via libera ai cantieri per l'allungamento della pista

Avanza il progetto dell'aeroporto di Salerno. Il cronoprogramma è stato scandito direttamente dal presidente della giunta regionale Vincenzo De Luca, insieme ad Andrea Prete, unico membro salernitano del consiglio d'amministrazione di Gesac, la società di Gestione servizi aeroporti campani, e dal presidente della commissione trasporti Luca Cascone. Tre mesi per ultimare la procedura di esproprio, via libera ai cantieri per l'allungamento della pista e l'ambizione di fare del Costa d'Amalfi il secondo scalo della Campania dopo Napoli, sono i passi fondamentali del programma. 

"Si apre una fase nella quale dobbiamo completare il programma di costruzione di una città europea - spiega Vincenzo De Luca - Uno sforzo economico gigantesco, che ci consentirà di completare la metropolitana fino all'aeroporto Salerno-Costa d'Amalfi e di far decollare finalmente questo aeroporto. Abbiamo fatto un'operazione con Gesac, che gestisce Napoli-Capodichino: l'aeroporto arriverà ad accogliere fmo a 4-5 milioni di passeggeri l'anno. Sarà una rivoluzione", dice De Luca.

Il governatore ha colto l'occasione per allargare lo sguardo non solo allo scalo, ma anche agli investimenti complessivi programmati nel corso degli anni per il territorio salernitano: investimenti che arrivano all'astronomica cifra di 1,5 miliardi di euro, tra aeroporto, ospedale, metropolitana e potenziamento infrastrutturale. Tanti cantieri avviati e non molto lontani dall'ultimazione. "Completiamo la rete delle grandi opere: dal policlinico al polo universitario di Salerno, Porta Ovest, la rete stradale che porta il traffico fino all'autostrada. I cittadini salernitani siano consapevoli che si apre una stagione straordinaria. Stiamo creando i presupposti per dare lavoro a un'intera generazione di giovani", aggiunge De Luca

Simili

Via alla gara per cedere il marchio Alitalia

Le offerte possono essere presentate fino al 4 ottobre. Base d'asta a 290 milioni di Euro

Via alla gara per la cessione del brand Alitalia. "Nell’ambito della procedura di amministrazione straordinaria di Alitalia Sai, i commissari straordinari intendono procedere alla cessione del brand ‘... segue

Consumi petroliferi, benzina e gasolio +9% e +4,1%

Salgono i dati ma rimangono inferiori al 2019

Consumi petroliferi in recupero, parlano gli ultimi dati di agosto: con un progresso del 7,8% (+345.000 tonnellate) rispetto lo stesso mese del 2020, i consumi mensili sono stati pari a 4,8 milioni di... segue

Clima: United in Science 2021, emissioni continuano ad aumentare

Accordo di Parigi lontano, serve vera svolta ambientale

Nell'ambito di "United in Science 2021", il Global atmosphere watch dell'Organizzazione metereologica mondiale ha segnalato che le concentrazioni dei principali gas serra-anidride carbonica (CO2),... segue