Press
Agency

Oggi sciopero taxi. Uiltrasporti: "A rischio lavoro e reddito di migliaia di lavoratori"

"Riaprire confronto per definizione decreti attuativi" dichiara il sindacato

Oggi, mercoledì 24 novembre 2021, 40.000 lavoratrici e lavoratori del comparto taxi scioperano dalle ore 08:00 alle 22:00. Oltre allo sciopero è previsto un corteo a Roma con partenza da Piazza della Repubblica ed arrivo a Piazza della Madonna di Loreto dove ci sarà un presidio.

"Da troppo tempo -hanno dichiarato il segretario generale Uiltrasporti Claudio Tarlazzi e quello nazionale Uiltrasporti Marco Verzari- chiediamo di portare a termine un percorso iniziato già a partire dal dicembre 2018 nel quale, attraverso diverse interlocuzioni con i vari Governi che si sono succeduti, si doveva determinare una chiara regolamentazione per tutti i vettori presenti nel trasporto pubblico non di linea.

Questo non è ancora avvenuto, nonostante le molte sollecitazioni fatte dal sindacato e finalizzate a riaprire il tavolo per la definizione dei due decreti attuativi e del Dpcm in discussione da oltre due anni e relativi al Ren (Registro elettronico nazionale), al foglio elettronico di servizio e alla regolamentazione delle applicazioni elettroniche (App).

Al contrario -hanno proseguito- ad aggravare le condizioni di incertezza e di tensione del settore, è intervenuto il recente cd Ddl Concorrenza che, con i contenuti dell’articolo 8, destruttura di fatto completamente l’attuale impianto normativo del settore ad oggi determinato dalla legge 21/92 con le modifiche intervenute dalla legge 12/19.

Anas Anas

Il comportamento del Governo risulta inaccettabile ed i danni che ne conseguono soprattutto per il comparto dei taxi risultano enormi e gravissimi.

Siamo dunque stati costretti ad attivare la mobilitazione e tutte le iniziative che sono e saranno necessarie a tutelare le lavoratrici ed i lavoratori presenti nel trasporto pubblico non di linea.

Per evitare il possibile acuirsi della vertenza -concludono- chiediamo al Governo ed al Parlamento lo stralcio dell’articolo 8 del Ddl concorrenza e la riapertura immediata del confronto per la definizione dei decreti attuativi e degli interventi normativi relativi alla corretta applicazione della legge 12/19".

Collegate

Domani 24 novembre è sciopero nazionale dei taxi

Braccia incrociate dalle ore 8:00 alle ore 22:00. Corteo a Roma

Domani 24 novembre è sciopero nazionale dei taxi. Gli autisti incroceranno le braccia dalle ore 8:00 alle ore 22:00. La protesta culminerà con un corteo che si terrà domani mattina a Roma al quale parteciperanno i... segue

Suggerite

Il settore auto in Spagna guida il rallentamento dell'economia

Più di 100.000 auto devono ancora essere consegnate ai loro acquirenti

La crisi della domanda di beni e servizi in Spagna determinerà un rallentamento dell'economia pari a 1,2 punti. Ed è proprio il settore automobilistico a guidare il trend. Basti pensare che più di... segue

Aci: torna in positivo a novembre il mercato dell’auto usata

Ma le radiazioni delle quattro ruote calano del 22%

Torna in terreno positivo a novembre il mercato dell’usato. I passaggi di proprietà delle autovetture al netto delle minivolture (trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al... segue

La strategia cinese sull'auto elettrica punta sull’Europa

l 60% dei veicoli nel mondo assemblati in Cina, che detiene il 45% di brand

Sono circa 3 milioni i veicoli elettrici venduti nel nel 2021 in tutto il mondo. Si tratta di una buona notizia in fatto di sostenibilità ambientale, nella delicata transizione industriale dal motore... segue