info

cancel

directions_carAuto, Psa vuole ridurre emissioni Co2 del 20% entro il 2034

Il Gruppo vuole rivedere la propria "impronta" di carbonio

Karine Hillaireau, responsabile per lo sviluppo sostenibile di Psa, ha ricordato quali iniziative ha messo in atto il Gruppo automobilistico francese per rispettare l’ambiente e ridimensionare gli impatti inquinanti in atmosfera. Entrando più nel dettaglio, l’azienda transalpina vuole a tutti i costi ridurre la propria "impronta" di carbonio, il tipico termine che viene utilizzato per indicare il parametro che stima le emissioni gas serra causate ed espresse generalmente in tonnellate di CO2 equivalente. Il traguardo è presto detto: Psa punta a tagliare di 20 punti percentuali le emissioni di anidride carbonica entro il 2034, mentre il 2050 sarà l’anno in cui si dovrà raggiungere la neutralità assoluta. 

Le parole della manager sono state eloquenti: "Abbiamo individuato sette macro-rischi CSR all’interno del Gruppo, tre dei quali relativi all’ambiente. Il primo riguarda il cambiamento climatico, con questioni relative alla riduzione delle emissioni di CO2 dai nostri veicoli, fabbriche e catena di fornitura". La seconda parte è quella relativa alla scarsità di risorse naturali, con un impegno dell’azienda di Parigi di includere quasi un terzo del materiale “green” o che è riciclato nelle vetture. La terza questione è quella che ha a che fare con la salute e la sicurezza dei cittadini, con Pia che vorrebbe contrastare il più possibile l’inquinamento di tipo acustico e gli odori provocati dai veicoli. L’ambizione c’è tutta, non rimane che attendere per vedere se ci sarà qualcosa di concreto.