Press
Agency

Pendolari friulani sul piede di guerra

Il Comitato pendolari Alto Friuli raccoglie in un dossier i disservizi di Rfi

Ancora treni in ritardo. La notizia è ancora peggiore del solito in questo momento tra orario invernale e super Green pass. Ieri, tanto per cambiare, è stata una mattinata d'inferno per i pendolari friulani. Dalle 7:15 il guasto a un'infrastruttura fra Udine e Risano ha avuto effetti nefasti sul traffico ferroviario lungo la tratta Udine Cervignano: 4 treni regionali hanno subito ritardi fino a una ventina di minuti.

"La situazione del trasporto ferroviario regionale è molto critica a causa di quotidiani guasti che stanno colpendo l'infrastruttura ferroviaria, gestita da Rfi -fa notare il Comitato pendolari Alto Friuli che ha intenzione di presentare un esposto al riguardo- Guasti e disservizi ormai principalmente infrastrutturali che, uniti alla disorganizzazione, evidenziano l'incapacità di far fronte in maniera tempestiva alle criticità".

"Disservizi -prosegue il Comitato- che stanno causando continue vessazioni all'utenza, oltre a rendere gravoso il lavoro per le imprese ferroviarie, fra cui la stessa Trenitalia. Ogni giorno si deve porre rimedio alle limitazioni causate dai guasti -aggiungono i pendolari- Ricorrere agli autobus sostitutivi non è facile in un periodo in cui sono quasi tutti destinati all'incrementato servizio scolastico".

Il portavoce dei pendolari Andrea Palese punta l'indice direttamente contro Rfi. "Le responsabilità a carico di un'azienda in cui la disorganizzazione regna sovrana sono evidenti. Trattandosi di un servizio pubblico, la politica deve pretendere manager all'altezza", sottolinea Palese. Il comitato invita i pendolari friulani a segnalare i disservizi: le segnalazioni saranno raccolte in un dossier che il Comitato conta di far arrivare a Roma attraverso i parlamentari friulani.

"Il problema è stato sollevato in sede di commissione consiliare sul Bilancio e in IV commissione -dice l'assessore della Regione Friuli Venezia Giulia alle Infrastrutture e territorio Graziano Pizzimenti- Ho sollecitato il presidente Mara Piccin a convocare i vertici di Rfi per un'audizione destinata ad affrontare le criticità: non solo i frequenti disservizi ma anche l'inerzia di alcuni cantieri, come quello degli ascensori alla stazione di Udine".

Quello a cui si riferisce Pizzimenti è un investimento da 450 mila Euro destinato a consentire l'accesso ai disabili, un'opera che doveva essere ultimata entro giugno 2020 e che invece è ancora in cantiere.

Intanto da domenica 12 dicembre entra in vigore l'orario invernale 2021-2022. Per quanto riguarda il Friuli Venezia Giulia, è stata confermata l'offerta ferroviaria per Regionali, Frecce e Intercity. Invariati gli orari dei principali treni: il Freccia rossa Udine-Roma Termini sarà in partenza alle 6:47 e in arrivo alle 23:05, il Freccia argento Udine-Milano partirà alle 6:15, e arriverà alle 22:37.

Circoleranno ancora i quattro treni transfrontalieri Trieste-Lubiana, due dei quali prolungati a Udine. Anche nel 2022 l'offerta di trasporto ferroviario sarà potenziata in occasione delle principali manifestazioni di interesse regionale come Friuli Doc e la Festa della zucca.

Confermati i servizi a favore del cicloturismo con Alpe Adria Line sulla linea Trieste-Udine-Tarvisio e il Trenobici delle Lagune fra Trieste e Venezia, con 12 collegamenti nel periodo estivo. Confermati anche il servizio intermodale treno+bus Lignano Link e l'interscambio a Udine con i treni Fuc per Cividale.

Suggerite

La variante di Latisana torna in campo

Il progetto è solo sospeso dopo l'incontro tra Rfi e Regione Friuli Venezia Giulia

"Si è rivelato utile e necessario questo meeting perché ci ha permesso di capire che molte cose vanno ancora chiarite". Si è espresso così Graziano Pizzimenti assessore alle Infrastrutture e territorio del... segue

Trenord nella bufera per i tagli sulla Milano-Asso

Pendolari imbufaliti chiedono le dimissioni dell'assessore regionale ai Trasporti

"La Regione dice che hanno cercato di garantire il più possibile le ore di punta, ma sulla nostra linea hanno tagliato pesantemente anche in quelle fasce". Non c'è pace per i pendolari italiani, n... segue

Titolo sospeso per compagnia ferroviaria britannica

Scoperto errore di conteggio durante l'assemblea annuale di Go-Ahead

Le azioni del gruppo di trasporto pubblico ferroviario britannico Go-Ahead sono sospese alla Borsa di Londra. Un segnale che imbarazza la società. La causa di ciò sta in un errore di conteggio avvenuto n... segue