info

cancel

trainCovid, Scozia introduce divieto assoluto di alcolici a bordo dei treni

La misura è stata introdotta per contrastare i contagi

Ferrovie dello Stato Italiane

A partire dalla giornata odierna, lunedì 16 novembre 2020, i passeggeri che utilizzeranno i treni della ScotRail non potranno bere e consumare alcolici a bordo dei convogli e nemmeno nelle stazioni ferroviarie. L’azienda si occupa dei trasporti su rotaia all’interno della Scozia (come si intuisce facilmente dal nome) e ha annunciato in queste ultime ore il provvedimento che ha destato una certa sensazione nell’opinione pubblica, visto che il divieto è stato reso pubblico in grande stile per far capire al popolo scozzese come ci si deve comportare per evitare un numero maggiore di contagi da coronavirus. L’obiettivo principale della misura, infatti, è quello di mantenere le persone che utilizzano il treno in questo Paese alle giuste distanze fisiche, così da rendere i viaggi più tranquilli.

Il no agli alcolici, comunque, potrebbe essere rivisitato di settimana in settimana, in quanto le linee guida del Governo di Edimburgo sono in continuo mutamento. Fino ad ora si era deciso di evitare l’alcol sui treni scozzesi soltanto in una fascia oraria ben precisa, dalle 21:00 alle 10:00 della mattina successiva, evidentemente queste tredici ore sono state ritenute insufficienti. A tal proposito David Lister, responsabile di ScotRail per la sostenibilità e la garanzia della sicurezza, ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni, invitando i passeggeri a rispettare un regolamento che è “chiaro come non mai”. Mick Hogg, rappresentante del sindacato Rmt (National Union of Rail, Maritime and Transport Workers), ha aggiunto altri commenti in merito: “Accogliamo con favore questo divieto di alcol che aiuterà a mantenere il nostro personale e i passeggeri al sicuro. Stiamo incoraggiando tutti i nostri membri a indossare telecamere per il corpo che aiuteranno a mantenere tutti al sicuro mentre queste restrizioni saranno in vigore".