info

cancel

directions_carA ottobre boom di vendite (fino a +400%) per l'auto elettrica

I dati delle immatricolazioni di Motus-e confermano la rivoluzione in atto

L'elettrico salverà il mercato dell'auto. Anche a ottobre, infatti, si conferma il forte effetto degli incentivi nel far decollare un segmento di mercato che incontra. sempre di più il gradimento dei consumatori. In un mercato auto complessivo che registra immatricolazioni in discesa del 31% nei primi 10 mesi dell'anno, con una differenza di mezzo milione di veicoli rispetto al 2019, continuano con ritmi crescenti gli acquisti sia elettriche pure (Bev) sia di plug-in (Phev). A ottobre le due categorie registrano rispettivamente un incremento del 201 e del 357%.

I dati arrivano dalle elaborazioni di Motus-e e segnalano anche come le Bev immatricolate, a due mesi dalla fine del 2020, siano già quasi 20.500, contro le 20mila stimate per l'intero anno. La quota di Bev e Phev sul mercato totale si attesta al 4,3% contro l'1,1% del mese di ottobre 2019. Da notare anche che rispetto a settembre 2020 le percentuali tra Bev e Phev si sono invertite e adesso le Bev, che rappresentavano il 58% dei veicoli di nuova generazione vendute nel mese di settembre, si attestano al 43% mentre le Phev salgono al 57% contro il 42% del mese precedente.

A essere vendute poi tra le Bev non sono solo l modelli top di gamma come la Tesla ma anche auto del segmento più basso. Un dato che conferma come il mercato delle elettriche sta contagiando tutti gli strati della popolazione che cambia auto e non è più solo un fenomeno di elite.