info

cancel

directions_carRenault conquista la leadership del mercato elettrico europeo

A novembre quasi 96 mila auto vendute

Quasi 96 mila auto elettriche vendute: il pionierismo del Gruppo Renault per quel che riguarda questo tipo di alimentazione che in futuro è destinata a soppiantare motori diesel e a benzina, è ormai comprovato, come ben testimoniato dai dati dello scorso mese di novembre. Nei primi undici mesi di questo 2020, infatti, la casa automobilistica transalpina ha venduto 95.985 veicoli elettrici, confermandosi leader del comparto se si guarda al mercato europeo. Nel “vecchio” continente, dunque, non c’è rivale che tenga e i numeri sono a dir poco eloquenti. Tra l’altro, la compagnia di Boulogne Billancourt ha registrato un aumento delle immatricolazioni di ben 80 punti percentuali. La gamma 100% elettrica dell’azienda della Losanga ha dimostrato di poter venire incontro a qualsiasi esigenza della clientela, sia privata che quella professionale. Per i privati, Zoe è il modello che va per la maggiore, inoltre nel segmento dei veicoli commerciali elettrici leggeri, ci sono anche altri best-seller come Kangoo Ze (poco meno di 8500 unità).

Gilles Normand, direttore della divisione elettrica e della mobilità, ha spiegato come la pandemia non abbia intaccato questo primato, visto che le vendite si sono dimostrate dinamiche anche nei momenti più difficili dell’ultimo periodo. I tassi di crescita sono rimasti sempre compresi tra il 70 e l’80% in tutti i mercati del continente, senza dimenticare che le vendite di Renault rappresentano ormai il 5% del mercato globale. Visto che l’azienda ha iniziato in tempi non sospetti a sviluppare le tecnologie elettriche e recentemente è passata al nuovo “capitolo” della gamma, vale a dire Mégane eVision che si basa sulla piattaforma CMF-EV. Oltre ad una gamma completamente elettrica, Renault propone anche un'offerta complementare di versioni ibride e ibride plug-in per i suoi best seller (Clio, Captur e Mégane) e con Arkana per i nuovi futuri veicoli.