info

directions_carAuto elettriche, Renault sta per abolire il noleggio delle batterie

L'opzione di acquisto esiste dal 2012

Il Gruppo Renault ha deciso di mettere la parola fine al noleggio delle batterie per quel che concerne le proprie autovetture. Si tratta di un’opzione che l’azienda francese ha introdotto otto anni fa, una formula particolare e che ha avuto grande successo, ma ora i tempi sono cambiati. In pratica, dal 2012 è stato possibile acquistare un veicolo, affittare le batterie necessarie per la sua alimentazione e pagare un canone mensile proprio per questo motivo. La strategia è stata spiegata fin dal primo momento, la casa automobilistica di Boulogne-Billancourt non ha voluto spaventare la clientela con prezzi eccessivamente alti, però l’alimentazione elettrica è diventata sempre più a buon mercato, rendendo inutile una alternativa del genere.

Renault è stata anche l’azienda che ha più volte ricordato ai potenziali acquirenti la volontà di farsi carico dell’eventuale riparazione delle celle in caso di usura. Dal 2016, accanto al noleggio è spuntato l’acquisto diretto e d’ora in poi ci sarà soltanto questa opzione. La fase pionieristica è terminata e i numeri hanno dato ragione al segmento di mercato: più di 11 mila veicoli elettrici venduti ogni mese non sono un dato di poco conto e ci si può permettere di evitare il noleggio. I clienti verranno tranquillizzati in altre maniere, a partire da incentivi ai minori costi di produzione. L’affidabilità delle batterie è un dato di fatto, ma nessuno dimenticherà la politica lungimirante del Gruppo francese che ha fornito risposte più che convincenti a tutti quegli automobilisti che si sono trovati alle prese con celle difettose.