info

cancel

directions_carAuto elettriche. I piani ambiziosi di Mercedes per il 2021

La casa tedesca svelerà diversi modelli

L’ambizione inebria al pari del vino: Mecedes ha intenzione di prendersi una bella "sbronza" nel nuovo anno, visto che il suo piano industriale è incentrato in maniera convinta sui veicoli elettrici e ha un nome eloquente. Lo scorso mese di ottobre, infatti, la casa automobilistica tedesca ha svelato il cosiddetto "Ambition 2039", una iniziativa che prevede il lancio di auto rispettose dell’ambiente e in grado di non emettere anidride carbonica nel giro dei prossimi due decenni. L’elenco delle macchine che renderanno tutto questo possibile è presto detto: si tratta di ibride, ibridi plug-in e anche l’elettrificazione non può non ricoprire un ruolo determinante. Entro il 2030, tutti questi modelli andranno a rappresentare oltre il 50% delle vendite complessive. Otto veicoli elettrici sono attesi come non mai entro e non oltre il 2022 e avranno una caratteristica in comune, vale a dire il marchio ben riconoscibile "Mercedes EQ".

La prima presentazione assoluta non è poi così lontana dal punto di vista temporale. Il prossimo 20 gennaio si conoscere il Suv Mercedes EQA che è stato costruito nello stabilimento tedesco di Rastatt e che beneficerà di un’ampia produzione sia nel continente europeo che in Cina (impianto Beijing Benz Automotive). Nel secondo semestre del 2021, poi, ci sarà lo spazio per la berlina EQE che sfrutterà la medesima piattaforma dell’ammiraglia EQS e avrà comunque delle dimensioni molto più compatte rispetto a questa. Per quel che concerne le batterie, infine, il Gruppo teutonico ha sottolineato semplicemente come verranno fabbricate in due distinti impianti in Germania, sempre nella città di Kamenz. Da otto anni questi stabilimenti producono proprio i sistemi di alimentazione che vengono poi sfruttati dai modelli ibridi e non solo, una buona e lunga esperienza che ora sarà messa a frutto.