info

cancel

directions_carAuto: ultimi giorni di produzione per l’Alfa Romeo Giulietta

Gli ultimi aggiornamenti dallo stabilimento di Cassino

Dieci anni non sono affatto uno scherzo e lo sanno bene anche in casa Alfa Romeo. La Giulietta, uno dei modelli più iconici in assoluto dell’azienda del "Biscione", è stata introdotta appunto due lustri fa e ora la sua lunghissima carriera sembra essere giunta al termine. Come si sta apprendendo da alcune ore, la giornata di domani, martedì 22 dicembre 2020, dovrebbe essere l’ultima per quel che riguarda la fabbricazione e produzione del segmento C.

Gli annunci ufficiali non sono stati fatti, eppure sembra che fonti interne allo stabilimento di Cassino (provincia di Frosinone) abbiano confermato tutto. Tra l’altro, proprio nella settimana che comincia oggi, nello stabilimento ciociaro si farà ricorso alla cosiddetta "cassa covid" che interesserà una buona parte dei dipendenti. Alfa Romeo Giulietta non avrà alcuna nuova generazione, almeno per il momento visto che in ambito automobilistico bisogna sempre aspettarsi tutto e il contrario di tutto.

Molto dipenderà anche dalle strategie di Stellantis, il Gruppo delle quattro ruote che è nato dalla fusione tra Fca e Psa, con il debutto ufficiale di questa unione industriale nei primi mesi del 2021. Una Giulietta nuova di zecca potrebbe essere il frutto delle piattaforme della stessa Psa. Lo stop produttivo di questo modello così riconoscibile e apprezzato comporterà delle conseguenze importanti per quel che concerne l’ambito occupazionale: il ricorso agli ammortizzatori sociali aumenterà in modo inevitabile proprio presso lo stabilimento di Cassino, tenendo conto del fatto che questa linea produttiva coinvolge diversi lavoratori. Si sta parlando di circa 500 operai dello stabilimento: in questo caso, poi, non si deve dimenticare nemmeno il ritardo al debutto ufficiale del Suv Maserati Grecale che avrà altre ripercussioni in termini di cassa integrazione.