info

cancel

directions_boatLa nuova diga di Genova è un'opera fondamentale

Lo ha detto il governatore ligure Giovanni Toti al dibattito pubblico sul progetto

Fincantieri

"La nuova diga di Genova è un'opera strategica fondamentale". Lo ha detto il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti intervenendo al dibattito pubblico sul dossier di progetto per la nuova diga foranea del porto di Genova. "La diga è un prerequisito - sottolinea Toti - perché tutto quello che stiamo costruendo a monte vada a sistema e possa essere sfruttato al cento per cento delle proprie possibilità. Non farla - prosegue il presidente della Regione Liguria - renderebbe meno efficaci e produttive le grandi somme di denaro già investite per attrezzare una logistica a terra. Una logistica che nei prossimi anni sarà competitiva con le migliori d'Europa. Penso - dice Toti - al Terzo valico, alla moltiplicazione dei binari in porto nel bacino di Sampierdarena e in altre aree portuali, al potenziamento della Stazione marittima per le crociere". 

"Mi auguro - sottolinea il governatore - che la realizzazione cominci il più presto possibile, anche per dare sostanza al recovery fund: da un lato è necessario stabilire con esattezza dove investire i soldi, dall'altro dobbiamo dare al paese la possibilità di realizzare le opere finanziate in un tempo ragionevole. Ce lo chiede l'Europa, ma ce lo chiedono soprattutto il buon senso e la situazione della nostra economia, che non consente di perdere ulteriore tempo soprattutto per opere strategiche come questa: il porto di Genova compete con i porti del mondo e il mondo non ci aspetta".

"La corsa all'efficientamento del nostro sistema economico -dice ancora Toti - riguarderà non solo l'Italia e l'Europa ma tutto il mondo: stare sul pezzo nei tempi giusti ci consentirà di partire allo stesso livello degli gli altri paesi. Addirittura, auspicabilmente, prima di altri, in modo da giocarci la grande partita della ripresa. Si tratta - spiega il governatore - di obiettivi ampiamente condivisi dalle forze politiche e sociali della città e dagli stakeholder del porto. È partita da pochi giorni la più grande campagna di vaccinazione che abbia mai interessato il nostro paese, che speriamo ci dia presto la possibilità di tornare a ragionare su orizzonti più a lungo termine: la guerra quotidiana di questi mesi contro il virus non ci ha distolto dal programmare anche quest'opera. È un segnale di maturità del sistema e di ottimismo per il futuro", dice ancora Toti.

"Ringrazio chi ha lavorato con grande passione per far partire quest'opera. Stiamo vivendo un momento storico per la nostra città e la nostra regione", conclude il governatore.