info

cancel

directions_carToyota brevetta l'auto a guida autonoma si lava da sola

La casa giapponese ha appena depositato la sua invenzione

Non solo la guida: fra non molto anche il lavaggio delle auto diventerà autonomo, un’operazione a cui spesso e colpevolmente non si aggiunge l’aggettivo "smart". Toyota crede con forza in questo progetto, al punto da aver depositato negli ultimi tempi un brevetto particolare che prevede appunto un nuovo sistema per lavare le macchine, un dispositivo integrato e dal funzionamento mai sperimentato prima. In effetti, grazie a questa tecnologia saranno le stesse vetture a "rendersi conto" dell’eccesso di sporcizia, raggiungendo in pochi minuti il più vicino autolavaggio per una pulizia accurata. L’obiettivo della casa automobilistica giapponese è quello di perfezionare un server che raccoglie tante informazioni sul viaggio del veicolo. In questo modo, il mezzo riuscirà a capire quando ci sono state strade polverose o fangose, intuendo anche un tragitto caratterizzato dal maltempo e quindi con la carrozzeria a rischio.

Il passaggio successivo dovrebbe consistere nell’invio di una segnalazione dell’arrivo dell’auto a guida autonoma all’autolavaggio, prendendo persino un appuntamento per il primo orario disponibile. Il brevetto è stato depositato presso l’Uspto, vale a dire lo United States Patent and Trademark Office. Quali sono le altre caratteristiche da conoscere? Il brevetto di Toyota è pieno di allegati e diagrammi che mostrano come funzionerà questo singolare sistema di autolavaggio, pensato appositamente per auto a guida autonoma di livello 4 e 5. Questi veicoli non hanno ancora la possibilità di solcare l’asfalto in questo momenti, di conseguenza dovranno essere condotte delle sperimentazioni ancora più approfondite prima di tradurre eventualmente in realtà il brevetto stesso. L’autonomia a tutti i costi sarà con tutta probabilità la caratteristica peculiare di queste macchine che iniziano già a stuzzicare la fantasia degli appassionati delle quattro ruote.