info

cancel

directions_carAuto elettriche: Toyota accelera su batterie stato solido

Inizialmente si pensava al 2025 per il debutto

C’è sempre un modo migliore: fedele come non mai al suo slogan commerciale, la casa automobilistica Toyota si sta dimostrando all’avanguardia per migliorare ulteriormente l’alimentazione delle macchine elettriche. L’azienda giapponese, infatti, è al lavoro per la creazione delle batterie allo stato solido, una tecnologia che è stata promessa entro e non oltre il 2025. Ora sembra invece che i tempi si possano accorciare ancora e il debutto ufficiale potrebbe avvenire già il prossimo anno. Perché la società di Toyota sta impegnando tutti i suoi sforzi in maniera così alacre in un progetto come quello appena spiegato? La risposta è semplice. Le batterie allo stato solido di cui si sta parlando consentono all’auto di beneficiare di un’autonomia pari a 500 chilometri dopo una sola ricarica, un’operazione da portare a termine in pochi minuti. Il primo prototipo non è così lontano dalla sua apparizione.

Le differenze con le celle agli ioni di cui si parla maggiormente sono presto dette: con le batterie Toyota, la percorrenza potrebbe essere doppia in termini di distanza e sempre con una singola ricarica. Inoltre, il design sarà molto più accattivante e comodo, visto che l’obiettivo è quello di fabbricare batterie poco ingombranti e compatte. La compagnia asiatica è fortemente intenzionata a spiazzare la concorrenza, anzi l’intero comparto potrebbe esserlo al punto da dover cambiare atteggiamento nell’ambito delle auto elettriche. Lo sviluppo delle batterie allo stato solido da parte della casa automobilistica è ulteriormente confermato dai tantissimi brevetti depositati negli ultimi anni. Il Giappone ha voglia di investire in questa novità, come confermato dalla dotazione economica pari a 20 miliardi di dollari di cui Toyota potrà beneficiare per rendere ancora più utile e potente la transizione energetica.