Press
Agency

Porti italiani: secondo giorno di sciopero

Adesioni in certi scali superiori all'80%; si chiede il rinnovo del Ccnl

Secondo giorno di sciopero nazionale oggi, venerdì 5 luglio 2024, per i lavoratori del sistema portuale italiano. La mobilitazione di 48 ore è stata indetta dai sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl ed Uiltrasporti per protestare contro il mancato rinnovo del Contratto collettivo nazionale del lavoro (Ccnl) nei porti, scaduto a dicembre. Programmate assemblee in diversi scali della penisola per informare sullo stato della trattativa in corso.

"Chiediamo con forza un aumento economico utile al recupero del potere d'acquisto perso, ulteriori miglioramenti delle condizioni di lavoro e degli standard di sicurezza ed una implementazione del sistema di welfare", hanno fatto sapere i sindacati in una nota. Braccia incrociate a Genova, Ravenna, Livorno, Trieste, Monfalcone, Gioia Tauro, con adesioni che in certi scali hanno superato anche l'80% dei lavoratori.

"Il contratto -hanno aggiunto- è scaduto già da sei mesi e le proposte che abbiamo ricevuto dalle controparti non sono accettabili sul tavolo del rinnovo non c’è solo il recupero del potere di acquisto dei salari, ma la rivendicazione del ruolo centrale che occupa il contratto per la salvaguardia del sistema di lavoro portuale e la difesa della dignità dei lavoratori".

Collegate

Sciopero porti: adesione molto alta

Ultrasporti: "Adesso rinnovo contratto nazionale e risposte giuste in termini di salari e tutele"

Adesione pressoché totale da parte dei lavoratori nel secondo giorno di sciopero nazionale del sistema portuale italiano. Lo hanno comunicato i sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl ed Uiltrasporti per le giornate... segue

Porti: altissima adesione allo sciopero

"Rinnovo contratto subito o la protesta andrà avanti"

Altissima adesione con punte del 95% allo sciopero dei portuali di Trieste, Monfalcone e Gioia Tauro iniziato ieri e che proseguirà nei prossimi giorni in tutti i porti italiani. “Uiltrasporti, nel con... segue

Genova: porto e strade bloccate

Traffico in tilt ed accesso scalo interdetto da manifestanti pro-Palestina: "Basta navi piene di armi"

Autostrade bloccate con lunghe code di auto, varchi del porto bloccati e traffico urbano in tilt. È il bilancio provvisorio della manifestazione pro-Palestina in corso a Genova. La mobilitazione è organizzata d... segue

Suggerite

Ruolo cruciale settore marittimo nell'economia italiana

Sfide ed opportunità nell'evoluzione del trasporto nazionale

L'economia marittima è diventata un elemento cardine del sistema economico italiano, rappresentando, insieme alla logistica, quasi il 10% del Pil nazionale ed il 12% di quello europeo, come dichiarato... segue

Il porto di Fiumicino tra le opere del Giubileo

Polemica su inserimento nuovo scalo crocieristico nella lista lavori funzionali al pellegrinaggio

È polemica sull'inserimento del nuovo porto crocieristico di Fiumicino fra le opere del Giubileo 2025. I motivi sono due: è improbabile che i pellegrini raggiungano la Capitale a bordo di una nave lussuosa; i... segue

Porto Pozzuoli: 31 barche sequestrate

Erano ormeggiate abusivamente e rimosse da CC e Capitaneria

Sequestrate 31 imbarcazioni e denunciate 25 persone con l'accusa di avere ormeggiato abusivamente le loro barche nel porto di Pozzuoli. È il bilancio delle indagini effettuate dai Carabinieri che ieri... segue