info

trainGruppo Fs. Nuovo treno Swing sui binari delle Marche

In servizio tra Ancona, Macerata e Fabriano

Ferrovie dello Stato Italiane

Taglio del nastro per l’arrivo del nuovo treno Swing in circolazione da oggi, mercoledì 17 febbraio, tra Ancona, Macerata e Fabriano. La consegna del convoglio regionale progettato secondo nuovi standard di comfort, sicurezza e accessibilità, fa parte del programma per il rinnovo della flotta dei treni locali dedicati in particolar modo ai pendolari, che sta facendo registrare importanti risultati anche sulle performance che ha reso le Marche una delle regioni a maggior puntualità (95 treni su 100 in orario). Salgono così a 24 i nuovi treni regionali in servizio sui binari marchigiani - 11 Jazz, 4 Pop e 9 Swing - il cui ultimo arrivato è stato presentato stamani dal Presidente di Regione Francesco Acquaroli, e dall’Amministratore Delegato di Trenitalia (Gruppo FS), Luigi Corradi. Il piano di ammodernamento sarà completerà entro il 2025 con l’arrivo di altri 20 nuovi treni - 11 Rock, 8 a Media Capacità, un locomotore diesel - così come previsto dal Contratto di Servizio sottoscritto da Regione e Trenitalia. Previsti investimenti per 300 milioni di Euro di cui 206 destinati al rinnovo dei treni regionali.

Presenti alla breve cerimonia di consegna del nuovo treno Swing nelle Officine Trenitalia di Ancona, anche Guido Castelli e Francesco Baldelli, rispettivamente assessori ai Trasporti e alle Infrastrutture della Regione Marche e, per la società di trasporto di FS Italiane, Sabrina De Filippis, Direttore Divisione Passeggeri Regionale di Trenitalia, e Fausto Del Rosso, Direttore Regionale Marche. Composto da 3 carrozze - due con cabina di guida alle estremità ed una rimorchiata al centro - il nuovo treno è dotato di due motori diesel e può raggiungere una velocità di 130 km/h. L’architettura è open space, per offrire un viaggio più gradevole e, nel contempo, permettere una visibilità complessiva del treno al personale di bordo. Sono 161 i posti a sedere, di cui due dedicati a persone con ridotta mobilità, e quattro spazi porta bici. L’ingresso alle carrozze “a raso” del marciapiede facilita la salita dei passeggeri, mentre le pedane retrattili consentono un accesso agevole anche alle persone a ridotta capacità motoria. Tra i servizi a bordo, impianto di videosorveglianza, schermi luminosi interni visibili da ogni punto del treno per le informazioni, impianto di sonorizzazione, scritte in braille, prese di corrente a 220 V. Due le toilette di bordo, delle quali una dedicata alle persone con mobilità ridotta. Telecamere interne ed esterne garantiscono il controllo delle fasi di ingresso e uscita dei viaggiatori.